NBA Paris. Oggi il via alla prevendita ufficiale

Pubblicato da Simone Politi il

NBA Paris. Il momento è finalmente arrivato, dopo mesi di attesa oggi partirà la prevendita dei biglietti per il match tra Hornets e Bucks nella città di Parigi. I Verified Fan possono acquistare i biglietti per l’NBA Paris Game 2020 presentato da beIN SPORTS in prevendita alle 12pm di oggi qui. La vendita libera inizierà alle ore 12pm di venerdì 25 ottobre.

Per non lasciarci mancare niente, però, riportiamo le dichiarazioni di tre giocatori degli Hornets sul match che dovranno disputare a Parigi.

NBA Paris, le parole dei protagonisti

Nicolas Batum

Qual è stata la tua reazione quando è stato annunciato che gli Hornets avrebbero giocato a Parigi?

“Sono stato molto felice per il mio paese inizialmente. Ho giocato a Parigi un paio di volte, ma una partita NBA è speciale. E’ diverso. Ringrazio la città, è ottimo per il paese che due squadre NBA competano a Parigi così che i fans possano gustarsi lo spettacolo dal vivo. La NBA è seguitissima in Francia, amano il basket quindi sarà ottimo per loro.”

Che reazione ti aspetti dai fan europei?

“Ogni volta che giochiamo per la nazionale francese abbiamo una buona reazione, i fan conoscono il gioco. Essere a casa sarà speciale. Tutta la mia famiglia sarà lì, persone del mio paese d’origine saranno lì, sarà un grandissimo momento.”

Willy Hernangomez

Come sarà tornare in Europa per giocare a Parigi?

“Personalmente penso che sarà bellissimo per me e Nicolas Batum, siamo gli europei che hanno la possibilità di giocare una partita NBA in Europa. Spero che possa succedere anche in Spagna presto, ma sarà fantastico vedere la mia famiglia e i miei amici, vogliono andarci di sicuro. Per la NBA, penso sia grandioso mostrare al mondo intero come la NBA funziona e il suo gioco. Stanno facendo un ottimo lavoro da questo punto di vista, quindi posso dire NBA organizza presto una partita in Spagna! Sarebbe magnifico. Sarà una grandissima opportunità poter vedere la mia famiglia, è molto dura per noi. Specialmente per Nico (Batum), per la sua famiglia e per me, essendo così lontani dai parenti e dagli amici, sarà una bella chance per vederli.”

Cosa vuoi mostrare ai tuoi compagni in Europa?

“Ogni giorno parleremo di cose europee. Cercherò di invitare i miei compagni in Spagna per vedere le diverse città e la mia cultura. Le culture europee sono molto diverse rispetto a qui. Penso che sarà una grande chance per loro di scoprire un paese diverso, la cultura e provare a imparare entrambi. Sarà grandioso.”

Cosa diresti ai fan per farli venire alla partita?

“Penso che sia una grande chance per i fan di vedere di persona una partita NBA, provare a divertirsi. Vedranno quanto duramente ci alleniamo e quanto siamo vicini ai fan noi giocatori. Penso forse che siamo la miglior Lega, la NBA, in merito alla vicinanza ai fan. Sarà una settimana divertente, sperando di poter anche ottenere una vittoria.”

Cody Zeller

Quanto sei emozionato di giocare una partita di regular season a Parigi a gennaio?

“E’ emozionante. Sarà bello vedere l’accoglienza che riceverà Nic (Batum) ovviamente. Qualche anno fa abbiamo visto Jeremy Lamb tornare in Cina e vederlo di nuovo lì è stato molto figo. Penso sarà la stessa accoglienza per Nic. Spero che anche Tony (Parker) possa fare una presenza. Per me personalmente andare a Parigi sarà un viaggio divertente. Ho studiato francese per quattro anni; ma non so niente. La mia insegnante era solita farci una domanda ogni giorno, che cambiava sempre. L’unica cosa che sapevo dire io era “j’aime le basket”, amo il basket. Lei poteva chiedere che tempo facesse fuori, e io le rispondevo “j’aime le basket”.


Simone Politi

Simone Politi

Nato e cresciuto a Vercelli. Laureato in Comunicazione, Media e Pubblicità. Aspirante giornalista, amante dei Clippers e di Lonzo Ball.