Guida Eurosport Supercoppa 2020

Pubblicato da Matteo Puzzuoli il

Guida Eurosport Supercoppa 2020

173 giorni. Tanto è passato dal 7 marzo, ultima volta che la Serie A è scesa in campo. Finalmente ora si riparte. Ad aprire le danze della stagione 2020/21 ci pensa una Supercoppa Italiana, per celebrare i 50 anni dalla nascita della Legabasket Serie A sarà in versione extra-large.

Le 16 squadre sono state divise equamente in 4 gruppi secondo criteri prettamente geografici. Ogni team giocherà un totale di 6 partite (andata e ritorno, ad eccezione del Girone D, che a causa di problemi logistici, si disputerà interamente al Geovillage Sport & Wellness Resort di Olbia) e solo la prima classifica di ogni girone accederà alle Final Four di Bologna, in programma dal 18 al 20 Settembre.

Che lo spettacolo abbia inizio. 

Per prepararsi al meglio allo spettacolo dell’imminente Supercoppa, ecco la nostra guida, semplice da consultare ed immediata. Per ogni squadra, dopo aver fornito un quadro generale introduttivo, troverete il roster, il probabile giocatore chiave e un nostro pronostico. Al termine di ogni gruppo, vi sarà il calendario delle partite.
Per arrivare subito al girone che più vi interessa basterà cliccare il bottone apposito qui sotto.

Buona lettura!

Guida a cura di:
Riccardo Crisci
Cesare Milanti
Edoardo Pollero
Matteo Puzzuoli

GIRONE A

A|X Armani Exchange Milano
di Cesare Milanti

Dopo il primo anno del progetto Messina i meneghini hanno rinnovato il proprio roster con ben 7 volti nuovi di altissimo livello. L’obiettivo (dichiarato dal GM Stavropoulos) è quello di centrare i playoff di Eurolega, oltre a vincere sia il campionato che la Coppa Italia; un primo sfizio, però, potrebbe arrivare dall’inedito format della Supercoppa Italiana, competizione nella quale l’Olimpia Milano parte con i favori del pronostico. Tra l’altro, nelle prime sgambate stagionali, i biancorossi hanno avuto la meglio sia sulla Dinamo Sassari che sulla Reyer Venezia, nel torneo “City of Cagliari”: nelle due sfide, sugli scudi specialmente Malcolm Delaney e Kevin Punter, a cui sarà affidato il backcourt titolare nella prossima stagione. I fuoriclasse, però, non mancano anche negli altri reparti: citofonare a casa Datome, Shields o Hines per conferma.

Roster

Malcolm DELANEY, G, da Barcellona (SPA), con medie da 10.3 punti, 1.8 rimbalzi e 3.6 assist
Kevin PUNTER, G, da Stella Rossa (SRB), con medie da 10.9 punti, 1.5 rimbalzi e 1.8 assist
Shavon SHIELDS, A, da Saski Baskonia (SPA), con medie da 11.7 punti, 4.2 rimbalzi e 1.3 assist
Zach LEDAY, A, da Zalgiris Kaunas (LIT), con medie da 11 punti, 4.2 rimbalzi e 0.9 assist
Kaleb TARCZEWSKI, C, confermato, con medie da 8.2 punti, 5.8 rimbalzi e 0.3 assist

Sergio RODRIGUEZ, G, confermato, con medie da 12.9 punti, 2.5 rimbalzi e 4.9 assist
Michael ROLL, G, confermato, con medie da 9 punti, 2.6 rimbalzi e 1.7 assist
Vladimir MICOV, A, confermato, con medie da 12.1 punti, 2.2 rimbalzi e 1.9 assist
Luigi DATOME, A, da Fenerbahce Istanbul (TUR), con medie da 8.2 punti, 3 rimbalzi e 1 assist
Kyle HINES, C, da CSKA Mosca (RUS), con medie da 5.9 punti, 4.4 rimbalzi e 1.6 assist
Davide MORETTI, G, da Texas Tech University (NCAA), con medie da 13 punti, 1.7 rimbalzi e 2.3 assist
Riccardo MORASCHINI, A, confermato, con medie da 5.4 punti, 2.9 rimbalzi e 1.2 assist
Jeff BROOKS, A, confermato, con medie da 6.5 punti, 5.7 rimbalzi e 0.9 assist
Andrea CINCIARINI, G, confermato, con medie da 2.8 punti, 2 rimbalzi e 1.6 assist
Paul BILIGHA, C, confermato, con medie da 3.4 punti, 2.4 rimbalzi e 0.3 assist

Coach: Ettore MESSINA, confermato

Giocatore chiave

Foto Ciamillo-Castoria

Malcolm DELANEY: se nella scorsa campagna acquisti gli occhi erano tutti sul Chacho Rodriguez, gli applausi di un Mediolanum Forum ancora taciturno potrebbero spettare tutti a Malcolm Delaney, go-to-guy della seconda Olimpia Milano di Ettore Messina. Vero e proprio protagonista della cavalcata del Lokomotiv Kuban fino alle F4 di Eurolega nel 2015/2016, vanta anche due anni in NBA con gli Atlanta Hawks; dopo l’ultima travagliata esperienza in Catalogna, ha le capacità e la voglia di portare in alto le Scarpette Rosse.

Pronostico nel girone

1° posto: difficile vedere i meneghini in un piazzamento diverso dal primo posto, nel girone con le lombarde Cantù, Varese e Brescia (a rischio partecipazione): i biancorossi sono i favoriti fin dalla palla a due contro i brianzoli di giovedì 27.

Germani Brescia
di Matteo Puzzuoli

Brescia si presenta ai blocchi di partenza della Supercoppa con un nuovo nome e aggiunte di rilievo nel roster: Kenny Chery sarà il playmaker titolare e perfetto complemento del sesto uomo Luca Vitali, essendo più realizzatore e “solista” rispetto all’azzurro. Tyler Kalinoski (guardia purissima con un tiro sopraffino) e Drew Crawford dovranno dividersi parecchi compiti offensivi, mentre TJ Cline e Dusan Ristic sono due lunghi moderni, dinamici (soprattutto il primo) e con buone doti di playmaking aggiunto. A dar man forte ai titolari, ci saranno, oltre al già citato Vitali che indosserà di nuovo, dopo svariate stagioni, le parti del sesto uomo, gli affidabili Sacchetti, Moss, Burns e la giovane promessa Giordano Bortolani, guardia di proprietà di Milano girata in prestito alla Germani per fare esperienza. Il gruppo è molto interessante, magari senza nomi altisonanti ma perfetto per un coach come Esposito che punta su giocatori in grado di esaltarsi quando inseriti in un organico ben oliato.

Roster

Kenny CHERY, G, da Nanterre (FRA), con medie da 14 punti, 2.8 rimbalzi e 3.6 assist
Tyler KALINOSKI, G, da Banvit (TUR), con medie da 10.7 punti, 3.5 rimbalzi e 3.2 assist
Drew CRAWFORD, A, da A|X Milano, con medie (in Eurolega) da 5.7 punti, 1.9 rimbalzi e 0.3 assist
TJ CLINE, A, da Hapoel Holon (ISR), con medie da 12.9 punti, 6.4 rimbalzi e 3.1 assist
Dusan RISTIC, C, da Astana (KAZ), con medie da 15.7 punti, 10.9 rimbalzi e 1.9 assist

Luca VITALI, G, confermato, con medie da 7.3 punti, 2.4 rimbalzi e 6.6 assist
Brian SACCHETTI, A, confermato, con medie da 6.6 punti, 3.5 rimbalzi e 1.4 assist
Christian BURNS, A/C, da A|X Milano, con medie da 2.2 punti, 2.1 rimbalzi e 0.1 assist
Giordano BORTOLANI, G, da Biella (A2), con medie da 14.9 punti, 3 rimbalzi e 1 assist
David MOSS, A, confermato, con medie da 5.9 punti, 3.2 rimbalzi e 1.5 assist
Salvatore PARRILLO, G, da Orzinuovi (A2), con medie da 7.5 punti, 2.6 rimbalzi e 1.2 assist
Andrea ANCELLOTTI, C, da Latina (A2), con medie da 12 punti, 7.6 rimbalzi e 1 assist

Coach: Vincenzo ESPOSITO, confermato

Giocatore chiave

Drew CRAWFORD: atteso al riscatto dopo mesi opachi a Milano, l’MVP della stagione LBA 2018/19 a Brescia può tornare quello che abbiamo visto in maglia Vanoli Cremona. Con coach Esposito, avrà di nuovo tanti minuti, tante responsabilità sui due lati del campo e (presumibilmente) tanta palla in mano per mettere punti a tabellone, la sua specialità. In questa Supercoppa e con compagni di quintetto alla prima esperienza in Italia, Crawford potrebbe riemergere e fare uno sgambetto proprio alla sua ex squadra. 

Foto Ciamillo-Castoria

Pronostico nel girone

2°-3° posto: sulla carta, Milano è testa e spalle sopra chiunque avversaria del girone ma proprio Brescia è probabilmente l’unica squadra che, se in giornata giusta e contro una A|X magari non scintillante, potrebbe crearle qualche grattacapo. Tuttavia, una presunta positività al COVID-19 (e la conseguente chiusura della palestra per allenarsi) ha rallentato la preparazione della Germani alla competizione e questo si potrebbe far sentire.

Acqua S.Bernardo Cantù
di Riccardo Crisci

La storia recente della Pallacanestro Cantù ci ha abituati ad un mercato estivo in grado di regalare molteplici “sorprese” durante la stagione, confermandosi un trampolino di lancio non indifferente (Hayes diretto in Eurolega, Burnell alla Dinamo Sassari per sostituire niente di meno che Pierre). Coach Cesare Pancotto potrà contare sull’esperienza e la leadership di due entusiasti ex biancoblu di rientro come Jaime Smith, in cabina di regia, e Maarty Leunen con la sua sapienza cestistica nel reparto lunghi. La coppia Donte Thomas-Sha’Markus Kennedy garantisce un livello atletico invidiabile ed entrambi sono capaci di colpire con efficacia sia dal perimetro sia in area, ed a cui l’ex Roseto Sharks Jordan Bayehe potrà garantire minuti di risposo senza far calare l’impatto fisico in campo. James Woodward e Jazz Johnson sono due giovani combo-guard con grande fame e voglia di mettersi in mostra: in arrivo da un’ottima stagione in Germania in grado di attirare le attenzioni di club più blasonati il primo, in uscita da Nevada dopo una crescita esponenziale il secondo. Grande fiducia infine al corteggiatissimo Andrea Pecchia da cui ci si attende un’ulteriore crescita, ad Andrea La Torre (capace di difendere su tre ruoli) ed al “cecchino” classe 2002 made in Cantu’ Gabriele Procida, a confermare un reparto italiani tutt’altro che semplice spettatore.

Roster

Jaime SMITH, G, da Banco di Sardegna Sassari, con medie (in 3 partite) di 6 punti, 1 rimbalzo e 1 assist
James WOODARD, G, da Bayreuth (GER), con medie 13.4 punti, 3.7 rimbalzi, 2.9 assist
Andrea Pecchia, G/A, confermato, con medie 7.7 punti, 4.5 rimbalzi, 1.2 assist
Donte THOMAS, A, da  Groningen (NED), con medie 15.7 punti, 7.4 rimbalzi, 2.6 assist
Sha’Markus KENNEDY, C, da McNeese State (NCAA), con medie 18.6 punti, 10.9 rimbalzi, 1.5 assist (+2,6 stoppate)

Maarty LEUNEN, A, da Fortitudo Bologna, con medie 6.8 punti, 5.8 rimbalzi, 3.2 assist
Jazz JOHNSON, G, da Nevada (NCAA), con medie 16 punti, 3.3 rimbalzi, 2 assist
Andrea LA TORRE, A, confermato, con medie 2.5 punti, 1.1 rimbalzi, 0.5 assist
Jordan BAYEHE, A/C, da Roseto Sharks (A2), con medie 11.6 punti, 7.1 rimbalzi, 0.7 assist
Gabriele PROCIDA, G/A, confermato, con medie 1.3 punti, 0.4 rimbalzi
Biram BAPARAPÉ, G/A, confermato in prima squadra

Coach: Cesare PANCOTTO, confermato

Giocatore chiave

Foto di basketinside.com

Sha’Marcus KENNEDY: rookie classe 1998, il prodotto di McNeese State è un centro che nell’ultimo anno di college ha fatto segnare il proprio nome su innumerevoli taccuini. Dotato di un atletismo fuori dal comune, come testimoniano le quasi 3 stoppate ad a partita ed un high di 21 rimbalzi catturati, è anche in grado di colpire da oltre l’arco e di poter esser un terminale offensivo di razza (37 punti il suo record al college). Come per Kevarrius Hayes, un ragazzo che ha tutto per lanciarsi e regalare grandi emozioni al pubblico brianzolo.

Pronostico nel girone

2°-3° posto: la fisicità e la freschezza imprevedibile dei brianzoli unita alla grande esperienza di uomini come Leunen e Smith (oltre a quella di Pancotto in panchina) potrebbe sorprendere una Brescia costretta allo stop degli allenamenti (come detto sopra) e una Varese al momento inferiore.

Openjobmetis Varese
di Cesare Milanti

La Obenjobmetis si affaccia al primo impegno stagionale con solamente due elementi confermati dalla passata stagione. L’addio di Josh Mayo, diretto in A2 a Napoli, ha costretto la dirigenza biancorossa a cercare un sostituto dalle caratteristiche simili, con l’ex Anadolu Efes pronto a ritornare dopo il tesseramento avvenuto nel marzo scorso. Il colpo grosso, però, arriva da Milano e porta con sé un curriculum alquanto invidiabile: per prepararsi alle sue ultime Olimpiadi, in programma a Tokyo nel 2021, Luis Scola ha scelto Varese, che l’ha accolto a braccia aperte. Da non sottovalutare, inoltre, gli arrivi dello svedese Andersson (compagno nel pitturato del colosso argentino) e degli italiani Ruzzier, Giovanni De Nicolao e De Vico, oltre alle conferme del tiratore Jakovics e di capitan Ferrero.

Roster

Michele RUZZIER, G, da Vanoli Cremona, con medie da 9.5 punti, 1.7 rimbalzi e 3.1 assist
Ingus JAKOVICS, G, confermato, con medie da 9.8 punti, 1.5 rimbalzi e 1.8 assist
Arturs STRAUTINS, A, da Udine (A2), con medie da 11.7 punti, 4.3 rimbalzi e 1.5 assist
Denzel ANDERSSON, A, da Basketball Club Luleå (SVE), con medie da 15 punti, 7 rimbalzi e 1.8 assist
Luis SCOLA, C, da Olimpia Milano, con medie da 11.2 punti, 3.2 rimbalzi e 0.9 assist

Giovanni DE NICOLAO, G, da Agrigento (A2), con medie da 9.6 punti, 3.9 rimbalzi e 3.6 assist
Niccolò DE VICO, A, da Vanoli Cremona, con medie da 5.1 punti, 1.7 rimbalzi e 0.4 assist
Giancarlo FERRERO, A, confermato, con medie da 7.5 punti, 2.5 rimbalzi e 0.8 assist
Anthony MORSE, C, da Imola (A2), con medie da 18 punti, 7.3 rimbalzi e 0.5 assist

Coach: Attilio CAJA, confermato

Giocatore chiave

Luis SCOLA: sarebbe un’eresia dire un qualsiasi altro nome: esperienza, Q.I. cestistico e garra agonistica compensano un fisico da quasi 25 anni di carriera. L’aspetto più importante di questa sua nuova avventura italiana lo si legge nelle sue dichiarazioni: “Credo che questo possa essere per me il posto perfetto per giocare ancora”. Varese ha il suo General.

Foto Ciamillo-Castoria

Pronostico nel girone

3°-4° posto: malgrado la presenza di Scola, la sensazione è che gli uomini a disposizione di Caja siano ancora troppo acerbi per poter impensierire sia Milano che le altre avversarie, sebbene Brescia sia stata rallentata nella preparazione. 

Calendario Girone A

1ª giornata: sabato 29 agosto
Ore 18.00: Openjobmetis Varese- A|X Armani Exchange Milano 
Ore 20.00: Acqua S.Bernardo Cantù- Germani Brescia 

2ª giornata: martedì 1 settembre
Ore 18.00: Acqua S.Bernardo Cantù- A|X Armani Exchange Milano 
Ore 19.30: Germani Brescia- Openjobmetis Varese 

3ª giornata: venerdì 4 settembre
A|X Armani Exchange Milano- Germani Brescia
Openjobmetis Varese- Acqua S.Bernardo Cantù

4ª giornata: lunedì 7 settembre
Germani Brescia- A|X Armani Exchange Milano
Acqua S.Bernardo Cantù-Openjobmetis Varese

5ª giornata: giovedì 10 settembre
Germani Brescia- Acqua S.Bernardo Cantù
A|X Armani Exchange Milano- Openjobmetis Varese

6ª giornata: giovedì 27 agosto e domenica 13 settembre
(27/08) Ore 17.00: A|X Armani Exchange Milano- Acqua S.Bernardo Cantù 
(13/09) Openjobmetis Varese- Germani Brescia

GIRONE B

Segafredo Virtus Bologna
di Matteo Puzzuoli

Riprendere da dove la pandemia ha interrotto la passata stagione. Questo è l’imperativo della Virtus Bologna, che si presenta a questa Supercoppa come una delle favorite alla vittoria. Il roster a disposizione di Sasha Djordjevic, sebbene abbia mantenuto l’ossatura dell’annata ’19/’20, registra due importanti innesti in quintetto base: Josh Adams nello spot di guardia e Awudu Abass in quello di ala piccola. Sarà fondamentale, per i nuovi arrivati, trovare subito una buona affinità con Teodosic e Markovic (che resteranno la miccia di qualsiasi azione offensiva della Virtus) per cercare di centrare il primo obiettivo stagionale. Il reparto lunghi, inoltre, si è ulteriormente rinfoltito e rafforzato: oltre alle conferme di Weems (si alternerà con Abass nel ruolo di 3), Hunter, Gamble e Ricci, hanno raggiunto la sponda bianconera della città delle Due Torri Alibegovic e Tessitori, due italiani arrivati ad un possibile turning point delle loro rispettive carriere. 

Roster

Milos TEODOSIC, G, confermato, con medie da 15.1 punti, 1.9 rimbalzi e 6.1 assist
Josh ADAMS, G, da Unicaja Malaga (SPA), con medie da 12.9 punti, 2.2 rimbalzi e 2.2 assist
Awudu ABASS, A, da Germani Brescia, con medie da 14.1 punti, 4.4 rimbalzi e 1.3 assist
Giampaolo RICCI, A, confermato, con medie da 9.2 punti, 4.9 rimbalzi e 1.9 assist
Julian GAMBLE, C, confermato, con medie da 11.3 punti, 5.8 rimbalzi e 0.8 assist

Stefan MARKOVIC, G, confermato, con medie da 7.1 punti, 4.5 rimbalzi e 6.7 assist
Vince HUNTER, C, confermato, con medie da 12.6 punti, 5.3 rimbalzi e 0.5 assist
Kyle WEEMS, A, confermato, con medie da 11.1 punti, 4.7 rimbalzi e 2.3 assist
Amar ALIBEGOVIC, A, da Virtus Roma, con medie da 10.5 punti, 7.2 rimbalzi e 1.4 assist
Amedeo TESSITORI, C, da De’Longhi Treviso, con medie da 8.1 punti, 4.6 rimbalzi e 0.8 assist
Alessandro PAJOLA, G, confermato, con medie da 3.4 punti, 1.6 rimbalzi e 1.5 assist
Stefan NIKOLIC, A, confermato in prima squadra

Coach Sasha DJORDJEVIC, confermato

Giocatore chiave

Foto Ciamillo-Castoria

Josh ADAMS: la Virtus ha mostrato un’unica grossa debolezza la scorsa stagione, ossia il fatto di essere troppo dipendente dalle prestazioni di Teodosic. Ora Adams ha il compito di attirare su di sé una parte delle attenzioni che la difesa poneva su Milos e sfruttarla a dovere. Atleta spaventoso, sa segnare in moltissimi modi e, se integrato bene nel gruppo, potrebbe far fare un ulteriore salto di qualità alla Virtus. Sarà importante, per lui e per la squadra, lasciare subito il segno già in Supercoppa.

Pronostico nel girone

1° posto: l’insidia per la Virtus più minacciosa, dato che si tratta pur sempre di derby e questi, si sa, spesso hanno una storia a sé, è rappresentata dalla Fortitudo. Tuttavia, sulla carta, la maggiore profondità e completezza sui due lati del campo, pongono la Segafredo in vantaggio nei pronostici rispetto agli acerrimi rivali.

Lavoropiù Fortitudo Bologna
di Edoardo Pollero​

Nonostante un’annata più che positiva alle spalle, la Fortitudo Bologna ha deciso di cambiare per puntare ancora più in alto. Fuori Antimo Martino e panchina nelle mani di Meo Sacchetti, selezionatore della nazionale italiana e uomo in grado di sgrezzare i giovani talenti. La rosa si è riempita di ottimi giocatori, con l’inserimento di un leader dentro e fuori dal campo come Adrian Banks e l’innesto di Ethan Happ, pupillo di coach Sacchetti e stella della Vanoli Cremona lo scorso anno. Meo, inoltre, è un allenatore che sa creare un certo feeling con i giovani e da qui vengono le scelte di Leonardo Toté, che ben ha cominciato il suo percorso in LBA con la maglia di Pesaro, Mattia Palumbo e Gherardo Sabatini. Al roster vanno aggiunti gli innesti provenienti dall’estero, con Withers nel ruolo di collante al fianco dei numerosi top scorer e Fletcher, che verosimilmente guiderà la second unit, portando forze fresche e punti al tabellone. Confermato il core dei veterani, con Aradori (miglior realizzatore italiano la passata stagione) e Mancinelli in cima alla lista. Se il coach saprà trovare la quadra a livello difensivo, la Effe potrà togliersi grosse soddisfazioni.

Roster

Matteo FANTINELLI, G, confermato, con medie da 6.0 punti, 3.5 rimbalzi, 3.4 assist
Adrian BANKS, G, da Happy Casa Brindisi, con medie da 21.2 punti, 3.6 rimbalzi, 4.5 assist
Pietro ARADORI, A, confermato, con medie da 16.8 punti, 4.3 rimbalzi, 1.8 assist
Todd WITHERS, A, da Grand Rapids Drive (G-League), con medie da 10.8 punti, 5.0 rimbalzi, 1.1 assist
Ethan HAPP, C, da Vanoli Cremona, con medie da 18.0 punti, 8.9 rimbalzi, 2.5 assist

Leonardo TOTÈ, A, da Virtus Libertas Pesaro, con medie da 9.5 punti, 6.0 rimbalzi, 0.4 assist
Gherardo SABATINI, G, da Urania Milano (A2), con medie da 10.7 punti, 4.5 rimbalzi, 6.3 assist
Tre’Shaun FLETCHER, A, da Ura Basket (FIN), con medie da 18.0 punti, 7.2 rimbalzi, 2.6 assist
Mattia PALUMBO, G, da Treviglio (A2), con medie da 9.0 punti, 6.0 rimbalzi, 2.5 assist
Nicolò DELLOSTO, A, confermato, con medie da 3.0 punti, 0.8 rimbalzi
Stefano MANCINELLI, A, confermato, con medie da 5.0 punti, 3.0 rimbalzi, 1.1 assist

Coach: Romeo SACCHETTI, da Vanoli Cremona

Giocatore chiave

Adrian BANKS: difficile non puntare tutto sulla guardia proveniente da Brindisi, capace di infiammarsi nei momenti più complicati della gara e vero trascinatore emotivo. La sua leadership si vedrà già dalla prima gara di Supercoppa dove cercherà di prendere in mano la squadra e, successivamente, i derby con la Virtus saranno uno stimolo in più per esaltare le sue doti balistiche. Inoltre, l’intesa con Happ potrebbe rendere difficile agli avversari qualsiasi match-up, con i loro movimenti non-stop su entrambi i lati del campo.

Foto Ciamillo-Castoria

Pronostico nel girone

2° posto: venderanno di certo cara la pelle pur di eliminare i cugini della Segafredo, ma il talento e un gruppo già coeso come quello di Sasha Djordjevic sarà difficile da buttare giù, anche se due gare secche hanno sempre i loro lati imprevedibili.

UNAHOTELS Reggio Emilia
di Matteo Puzzuoli

Reggio Emilia è una delle tante squadre che ha cambiato pelle durante la off-season: nuova presidenza (Veronica Bartoli), nuovo AD (Alessandro Della Salda), nuovo main sponsor, nuovo allenatore (Antimo Martino) e roster che ha visto la conferma del solo Leo Candi (oltre al classe 2001 Diouf che quest’anno dovrebbe trovare minuti). L’ex coach della Fortitudo avrà a disposizione un gruppo di giocatori ben inquadrati e con ruoli già ben predefiniti: il play Taylor (poco più alto di 170 cm) dovrà creare per sé e per i compagni, Kyzlink e Bostic saranno (non solo) degli specialisti in uscita dai blocchi e in difesa, Johnson la variabile imprevedibile a livello di voglia ed energia pronta ad esplodere, Elegar la presenza di rilievo sotto i due tabelloni. A complemento del roster, vi saranno il veterano Janis Blums e il solido ex bolognese Filippo Baldi Rossi. Per l’inizio della Supercoppa, la UNAHOTELS non avrà immediatamente a disposizione Johnson ed Elegar, appena arrivati in Italia, ma comunque tutte le partite saranno importanti, riprendendo le parole di Antimo Martino, per far crescere il collettivo.

Roster

Brandon TAYLOR, G, da Le Mans (FRA), con medie da 15.2 punti, 2.1 rimbalzi e 7.1 assist
Tomas KYZLINK, G, da Virtus Roma, con medie da 12.7 punti, 4 rimbalzi e 2.2 assist
Joshua BOSTIC, A, da Asseco Arka Gdynia (POL), con medie da 19.9 punti, 5 rimbalzi e 3.3 assist
Justin JOHNSON, A, da Pistoia, con medie da 13.4 punti, 6.9 rimbalzi e 0.8 assist
Frank ELEGAR, C, da Unicaja Malaga (SPA), con medie da 3.3 punti, 3.1 rimbalzi e 0.1 assist

Leonardo CANDI, G, confermato, con medie da 4.4 punti, 2 rimbalzi e 1.5 assist
Janis BLUMS, G, da VEF Riga (LET), con medie da 10.4 punti, 1.5 rimbalzi e 2.2 assist
Filippo BALDI ROSSI, A, da Segafredo Virtus Bologna, con medie da 4.5 punti, 3.2 rimbalzi e 0.7 assist
Mouhamet Rassoul DIOUF, A, confermato in prima squadra
Federico BONACINI, G, da Trapani (A2), con medie da 3.5 punti, 1.8 rimbalzi e 1.4 assist
Carlo PORFILIO, G, promosso in prima squadra
Ibrahima CHAM, A, promosso in prima squadra

Coach: Antimo MARTINO, da Fortitudo Bologna

Giocatore chiave

Foto di sportowefakty.wp.pl

Joshua BOSTIC: ala piccola 33enne di 196 cm, ha già giocato in LBA a Caserta e Sassari. Al momento, è il giocatore emiliano più pronto a prendere in mano le redini della squadra. Oltre a mettere punti a tabellone e ad essere un difensore di livello, Bostic avrà importanti compiti di playmaking al fianco del debuttante in Italia Brandon Taylor. É un veterano solido con spalle abbastanza larghe per reggere il peso di una società pronta a rilanciarsi.

Pronostico nel girone

3° posto: dopo così tanti cambiamenti, ovviamente, non ci si può attendere una Reggiana pronta ad impensierire le due bolognesi. Tuttavia, considerando l’abbondanza di esperienza nel roster, la UNAHOTELS di certo non sfigurerà nella competizione.

Vanoli Cremona
di Matteo Puzzuoli

La Vanoli Cremona intorno a metà luglio sembrava aver gettato la spugna riguardo una possibile permanenza in Serie A e, invece, grazie a un consorzio di imprenditori e all’azienda Corazzi, i vincitori della Coppa Italia 2019 sono riusciti a raggiungere una salvezza ormai insperata. Con il poco tempo a disposizione per costruire la squadra, Cremona ha scelto Paolo Galbiati come allenatore e un gruppo di italiani con vissuto in LBA (Poeta, Cournooh, Mian) a supporto degli americani. Questi ultimi sono tutte delle scommesse e sarà molto interessante vedere come si ambienteranno alla competitività del basket italiano. TJ Williams occuperà lo spot di guardia titolare e probabilmente sarà l’arma da fuoco offensiva principale della squadra; Hommes e Jarvis Williams sono due ali intercambiabili e versatili, mentre Lee è un centro atleticamente impressionante ma ancora molto grezzo. Galbiati dovrà lavorare con un gruppo non facile da amalgamare e che vacillerà, con la possibilità di rivelarsi una delle grandi sorprese della stagione.

Roster

David Reginald COURNOOH, G, da Segafredo Virtus Bologna, con medie da 4.6 punti, 1.7 rimbalzi e 0.6 assist
TJ WILLIAMS, G, da Hapoel Beer Sheva (ISR), con medie da 18.8 punti, 2.8 rimbalzi e 4.8 assist
Daulton HOMMES, A, da Austin Spurs (G-League), con medie da 8.3 punti, 3.3 rimbalzi e 1.1 assist
Jarvis WILLIAMS, A, da Leiden (NED), con medie da 17.8 punti, 8.1 rimbalzi e 1.7 assist 
Marcus LEE, C, da Sioux Falls Skyforce (G-League), con medie da 10.9 punti, 7.5 rimbalzi e 1.5 assist

Giuseppe POETA, G, da Grissin Bon Reggio Emilia, con medie da 5 punti, 1.2 rimbalzi e 2.7 assist
Fabio MIAN, G/A, da Dolomiti Energia Trento, con medie da 3.4 punti, 1.3 rimbalzi e 0.3 assist
Topias PALMI, G, confermato con medie da 3.9 punti, 1.2 punti, 0.2 assist
Andrea DONDA, C, da Orlandina Basket (A2), con medie da 2.9 punti, 4 rimbalzi e 0.7 assist

Coach: Paolo GALBIATI, da Biella

Giocatore chiave

TJ WILLIAMS: è l’americano su cui si può avere un’idea più chiara, visto che i suoi connazionali hanno giocato in contesti poco competitivi. Si tratta di un gran scorer (5° per punti a partita in Israele lo scorso anno), molto forte fisicamente e con qualità nel playmaking che lo porteranno ad assumere il ruolo di combo-guard. I difetti più evidenti sono nel tiro da tre punti (24% all’Hapoel Beer Sheva) e nella percentuale a cronometro fermo (68%), troppo bassa per uno come lui particolarmente prolifico nelle aree avversarie.

Foto di laprovinciacr.it

Pronostico nel girone

4° posto: già essere presenti a questa Supercoppa per la Vanoli è un traguardo e, di conseguenza, queste 6 partite saranno disputate senza nulla perdere e senza grandi obiettivi. Coach Galbiati sfrutterà la competizione principalmente come training camp per dare un’identità alla sua squadra.

Calendario Girone B

1ª giornata: sabato 29 agosto
Ore 19.00: Vanoli Cremona-Segafredo Virtus Bologna 
Ore 20.45: UNAHOTELS Reggio Emilia-Lavoropiù Fortitudo Bologna 

2ª giornata: martedì 1 settembre
Ore 20.30: Lavoropiù Fortitudo Bologna- Vanoli Cremona
Ore 20.45: Segafredo Virtus Bologna- UNAHOTELS Reggio Emilia 

3ª giornata: venerdì 4 settembre
Lavoropiù Fortitudo Bologna- Segafredo Virtus Bologna
Vanoli Cremona- UNAHOTELS Reggio Emilia

4ª giornata: lunedì 7 settembre
Segafredo Virtus Bologna- Lavoropiù Fortitudo Bologna
UNAHOTELS Reggio Emilia- Vanoli Cremona

5ª giornata: mercoledì 9 e giovedì 10 settembre
Segrafredo Virtus Bologna- Vanoli Cremona
Lavoropiù Fortitudo Bologna- UNAHOTELS Reggio Emilia

6ª giornata: domenica 13 settembre
UNAHOTELS Reggio Emilia- Segafredo Virtus Bologna
Vanoli Cremona- Lavoropiù Fortitudo Bologna

GIRONE C

Umana Reyer Venezia
di Edoardo Pollero

Squadra che vince non si cambia è il motto della Umana Reyer, che si presenta alla prima competizione ufficiale della nuova stagione con lo stesso collettivo. Al timone rimane saldo De Raffaele, stratega e motivatore, la cui capacità di tenere sempre in ritmo i suoi ragazzi si è rivelata l’arma in più nelle manifestazioni da dentro o fuori. L’innesto alla scacchiera di Venezia è Fotu: il neozelandese ha disputato un’ottima stagione a Treviso ed è stato chiamato per arginare le sortite avversarie, in coppia con il gigante Watt, ma allo stesso tempo per contribuire a canestro con le sue letture offensive. I suoi numeri sono in linea con quelli della stella Austin Daye, finalizzatore e abituato ad alzare il livello nei momenti scomodo del match. Il metronomo rimane nelle mani di De Nicolao, con l’aiuto di un Tonut mai domo e dedito al sacrificio. La panchina è profonda e di esperienza, così che il secondo quintetto possa far rifiatare i titolari e dare tranquillità a coach De Raffaele. Troverà minuti nelle rotazioni anche Davide Casarin, guardia classe 2003, dotata di grande personalità e dal futuro roseo anche in ottica Italbasket; oltre a lui, si è aggiunto al roster anche il giovanissimo Possamai, protagonista con l’U-18 e che nella Supercoppa potrebbe trovare qualche spazio. L’Umana Reyer può contare su un gruppo in sintonia e sui nuovi, arrivati per contribuire a consolidare lo status del team.

Roster

Andrea DE NICOLAO, G, confermato, con medie da 7.5 punti, 2.5 rimbalzi, 3.8 assist
Jeremy CHAPPELL, G, confermato, con medie da 10.3 punti, 3.8 rimbalzi, 1.6 assist
Stefano TONUT, G/A, confermato, con medie da 8.6 punti, 2.1 rimbalzi, 1.9 assist
Valerio MAZZOLA, A, confermato, con medie da 3.4 punti, 1.9 rimbalzi, 0.7 assist
Mitchell WATT, C, confermato, con medie da 14.5 punti, 7.4 rimbalzi, 1.3 assist

Gasper VIDMAR, C, confermato, con medie da 3.3 punti, 2.6 rimbalzi, 0.6 assist
Austin DAYE, A, confermato, con medie da 14.1 punti, 5.2 rimbalzi, 1.7 assist
Isaac FOTU, A, da De’Longhi Treviso, con medie da 14.1 punti, 5.2 rimbalzi, 0.7 assist
Michael BRAMOS, A, confermato, con medie da 10.0 punti, 2.7 rimbalzi, 0.9 assist
Julyan STONE, G, confermato, con medie da 2.7 punti, 5.4 rimbalzi, 3.0 assist
Davide CASARIN, G, confermato, con medie da 0.7 punti, 0.2 rimbalzi, 0.2 assist
Lorenzo D’ERCOLE, G, da Oriora Pistoia, con medie da 1.9 punti, 1.6 rimbalzi, 0.3 assist
Bruno CERELLA, G, confermato, con medie da 2.8 punti, 1.0 rimbalzi, 0.5 assist
Luca POSSAMAI, C, promosso in prima squadra

Coach: Walter DE RAFFAELE, confermato

Giocatore chiave

Foto Ciamillo-Castoria

Austin DAYE: le competizioni di questa portata lo scaldano e il contorno lo aiuta a mettersi in ritmo per entrare nel clutch time nella migliore forma possibile. La capacità innata dell’ala statunitense nel risolvere le partite è seconda solo alla sua voglia di vincerle, lo dimostrano il titolo di MVP delle Finali Scudetto e di MVP delle Final Eight. Ha vinto contro il COVID-19 e ora il suo obiettivo (recupero fisico permettendo) è vincere con Venezia ancora una volta; perché ciò accada, come dice coach De Raffaele, serve un Daye a disposizione della squadra.

Pronostico nel girone

1° posto: squadra abituata a giocare sotto pressione e capace di gestire le forze in competizioni di questo genere. Il girone non è proibitivo, l’esperienza e un gruppo già consolidato sono la chiave per assicurarsi un posto alle final four, obiettivo minimo per i ragazzi di De Raffaele.

Dolomiti Energia Trentino
di Riccardo Crisci

La Dolomiti Energia Trentino si appresta alla sua terza stagione consecutiva in cui si troverà ad affrontare il doppio impegno Campionato-Eurocup. Il roster imbastito dal giovane e affamato coach Nicola Brienza (confermato) è quindi incentrato sulla profondità della panchina, cercando il piu’ possibile di aver una copertura valida per ogni ruolo. Seppur priva di autentiche “stelle” del panorama europeo, il sodalizio trentino ha mantenuto lo zoccolo duro su cui poggia la Dolomiti Energia, a cominciare dal capitano e bandiera Andres “Toto” Forray, giunto alla sua decima stagione in maglia Aquila. Insieme a lui i tifosi ritroveranno Pascolo, Lechtaler, Mezzanotte (chiamato ad un ulteriore salto in avanti), e per completare definitivamente il reparto italiano ecco promossi in prima squadra i classe 2000 e 2001 Luca Conti e Maximilian Ladurner. Totalmente rinnovato invece il reparto “stranieri”: il solido Kelvin Martin è chiamato a portare quell’ energia e fisicità tradizionali in quel di Trento, Gary Browne sarà il play con trascorsi anche di Eurolega a cui verrà affidata la cabina di regia, Victor Sanders e Jeremy Morgan le guardie in rampa di lancio reduci da stagioni capaci di far drizzare le orecchie a molti scout europei, Jacorey Williams arriva dalla G-League e porterà un contributo importante in termine di dinamismo e atletismo, ed infine la ciliegina Luke Maye, un 4-5 divenuto l’idolo di un college leggendario come North Carolina e in grande ascesa nelle ultime stagioni.

Roster

Gary BROWNE, G, da Darussafaka Istanbul (TUR), con medie 7.4 punti, 2.1 rimbalzi e 3.5 assist
Jeremy MORGAN, G, da Crailsheim Merlins (GER), con medie 11.8 punti, 4.1 rimbalzi e 1.8 assist
Kelvin MARTIN, A, da Happy Casa Brindisi, con medie 8.9 punti, 6.7 rimbalzi e 2.3 assist
Andrea MEZZANOTTE, A, confermato con medie 5.5 punti, 1.8 rimbalzi e 0.3 assist
Luke MAYE, A/C, da Wisconsin Herd (G-League) con medie 10.7 punti, 7.3 rimbalzi e 1.3 assist

Victor SANDERS, G, da Anversa (BEL) con medie 10.8 punti, 3.2 rimbalzi e 2.8 assist
Davide PASCOLO, A, confermato, con medie 4.4 punti, 3.2 rimbalzi e 0.9 assist
Andres FORRAY G, confermato, con medie 6 punti, 2.2 rimbalzi e 1.7 assist
Jacorey WILLIAMS, A/C, da PAOK (GRE), con medie da 9 punti, 6.8 rimbalzi e 0.5 assist
Luca LECHTALER, C, confermato, con medie 4.0 punti, 1.0 rimbalzi
Luca CONTI, G, da Poderosa Montegranaro (A2), con medie 2.3 punti, 2.2 rimbalzi e 0.7 assist
Maximilian LADURNER, C, promosso in prima squadra

Coach: Nicola BRIENZA, confermato

Giocatore chiave

Luke MAYE: è uno di quei giocatori su cui potremmo ritrovarci a dire un giorno “ricordo quando ha iniziato a Trento”. Classe ’97, scala vertiginosamente i gradi all’interno del leggendario college di North Carolina fino a vincere il titolo da protagonista in campo nel 2017. Nel 2018 viene inserito nel miglior quintetto di conference, e nel terzo a livello nazionale. Giocatore di grande cuore, dedito al sacrificio e capace di utilizzare il proprio corpo come pochi altri, è diventato un vero idolo in patria ed ha tutto per lasciare un segno anche in terra trentina (e non solo).

Foto di aquilabasket.it

Pronostico nel girone

2° posto: sebbene Venezia sembri la vincitrice scontata del girone che comprende anche Treviso e Trieste, il roster di Nicola Brienza ha fisicità e profondità per poter sorprendere, complice il momento della stagione, anche il team navigato ed esperto di coach De Raffaele.

Allianz Pallacanestro Trieste
di Riccardo Crisci

L’Allianz Pallacanestro Trieste si presenta al via di questa nuova stagione con il confermato Eugenio Dalmasson in panchina (decima stagione per lui alla guida dei giuliani). Le “certezze” arrivano dal reparto italiano: il veterano di casa Daniele Cavaliero porterà leadership ed esperienza (ed un tiro dalla distanza che va sempre rispettato), Juan Fernandez e Tommaso Laquintana (in arrivo da Brescia dopo il biennio speso anche in Eurocup) saranno chiamati a condurre il gioco dalla posizione di play, Matteo Da Ros e Davide Alviti (quest’ultimo in arrivo da Treviso) hanno dimostrato di saper dare un grosso contributo dalla panchina. Fascia da capitano, neanche da dire, ancora una volta al braccio della bandiera Andrea Coronica, fondamentale all’interno dello spogliatoio ben al di là dei minuti concessi in campo. Alla solidità del gruppo degli italiani, sono stati affiancati giocatori di gran fisicità e in grado di costituire quell’elemento di “rottura” che se incanalato correttamente all’interno di un sistema coeso (e in questo Dalmasson non è secondo a nessuno) può rappresentare la vera ciliegina sulla torta: Udanoh, un 4 estremamente potente e gran passatore, arriva dalla Reyer in cerca di maggiore spazio; Henry cerca il lancio definitivo tra i professionisti ed in Europa può ritagliarsi una carriera importante, avendo nella propria completezza tecnica il tesoretto su cui puntare; Upson ha disputato un’ottima ultima stagione in Polonia e ora in Italia è in cerca della vera consacrazione; Doyle ha maturato un’importante stagione a Murcia in Spagna prima del ritorno in G-League ed è bravo sia ad attaccare il ferro sia nel colpire da oltre l’arco; infine, dalla A2 è arrivato il ’93 lettone Grazulis, cresciuto nel Ventespils e ottimo uomo da rotazione.

Roster

Juan Manuel FERNANDEZ, G, confermato, con medie da 8.8 punti, 2 rimbalzi e 3.6 assist
Milton DOYLE, G, da Hapoel Eliat (ISR), con medie (in 7 partite) da 15.3 punti, 2.3 rimbalzi e 3.1 assist
Myke HENRY, A, da Oklahoma City Blue (G-League), con medie da 13.4 punti, 5.2 rimbalzi e 1.8 assist
Andrejs GRAZULIS, A, da Tortona (A2), con medie da 16.8 punti, 8.3 rimbalzi e 0.9 assist
Ike UDANOH, A, da Umana Reyer Venezia, con medie da (in 6 partite) 7.7 punti, 5.3 rimbalzi e 0.3 assist

Tommaso LAQUINTANA, G, da Germani Brescia, con medie da 7.7 punti, 2.2 rimbalzi e 1.6 assist
Daniele CAVALIERO, G, confermato, con medie da 5.8 punti, 1.3 rimbalzi e 2.3 assist
DeVonte UPSON, C, da Asseco Arka Gdynia (POL), con medie da 7.7 punti, 3.9 rimbalzi e 0.7 assist
Davide ALVITI, A, da De’Longhi Treviso, con medie da 5.4 punti, 2 rimbalzi e 0.4 assist
Matteo DA ROS, A/C, confermato, con medie da 7.7 punti, 5.3 rimbalzi e 0.3 assist
Andrea CORONICA, G, confermato, con medie da 1.4 punti, 1.4 rimbalzi e 0.2 assist
Andrea ARNALDO, G, promosso in prima squadra

Coach: Eugenio DALMASSON, confermato

Giocatore chiave

Foto Ciamillo-Castoria

Ike UDANOH: è un giocatore di grande esperienza europea e può rappresentare quel fattore sia fisico che tecnico in grado di “cambiare”, nella nostra serie A, il volto di una stagione intera; basti pensare al ruolo fondamentale che rivestiva nelle partite della Pallacanestro Cantu’ (prima esperienza italiana). La sua capacità nel trovare ottime linee di scarico anche in spazi stretti, unita ad un’esplosività ben al di sopra della media, lo rendono un giocatore da non sottovalutare.

Pronostico nel girone

3° posto: Trieste difficilmente potrà sorprendere Trento e Venezia, ma la sfida con Treviso dovrebbe vederla in vantaggio soprattutto in termini di profondità della panchina e di talento medio diffuso.

De'Longhi Treviso
di Matteo Puzzuoli

La De’Longhi Treviso si avvicina alla Supercoppa dopo un mercato poco appariscente ma con idee molto chiare. Confermati Max Menetti da capoallenatore e David Logan (probabilmente all’ultima stagione della carriera) come leader emotivo della squadra, il potenziale quintetto base dei trevigiani è colmo di giocatori arrivati alla “prova del 9” delle loro rispettive carriere: far bene alla De’Longhi vorrebbe dire instradare nella giusta direzione anche il proprio futuro. Russell e Mekowulu formano un asse play-centro su cui puntare particolarmente l’attenzione: il primo, dall’alto dei suoi (scarsi) 180 cm, è una comboguard di grande carattere, il secondo, un totem che sotto i tabelloni può fare la differenza anche in LBA. Ottima la presa di Nicola Akele, un’ala che a Cremona lo scorso anno ha fatto il salto di qualità, mentre sarà tutto da scoprire l’impatto che potranno avere Cheese (rookie appena uscito dal college) e Carroll (reduce da una grande annata a Bergamo e ala da seguire sui due lati del campo). A completare il roster vi saranno Imbrò, Chillo, il debuttante in A, Vildera, e il giovane Piccin. La De’Longhi avrà una rotazione molto corta ma, in un girone C non troppo squilibrato, potrà comunque dire la sua e migliorare la sintonia di una squadra da non prendere sottogamba.

Roster

DeWayne RUSSELL, G, da Crailsheim Merlins (GER), con medie da 14.5 punti, 2.8 rimbalzi e 6.4 assist
Tyler CHEESE, G, da Akron Zips (NCAA), con medie da 15.7 punti, 4.8 rimbalzi e 3.4 assist
Jeffrey CARROLL, A, da Bergamo (A2), con medie da 17.9 punti, 6.2 rimbalzi e 1.9 assist
Nicola AKELE, A, da Vanoli Cremona, con medie da 7.6 punti, 4.2 rimbalzi e 0.6 assist
Christian MEKOWULU, C
, da Orzinuovi (A2), con medie da 16.3 punti, 12.4 rimbalzi e 0.8 assist

Matteo IMBRÒ, G, confermato, con medie da 3.8 punti, 1.5 rimbalzi e 1.4 assist
David LOGAN, G, confermato, con medie da 14.6 punti, 2.4 rimbalzi e 2.6 assist
Matteo CHILLO, A/C, confermato, con medie da 3.7 punti, 1.9 rimbalzi e 0.6 assist
Giovanni VILDERA, A/C, da Rieti (A2), con medie da 10.7 punti, 6.5 rimbalzi e 1.4 assist
Lorenzo PICCIN, G, confermato con medie da 0.4 punti, 0.2 rimbalzi e 0.2 assist
Vittorio BARTOLI, A, promosso in prima squadra

Coach: Max MENETTI, confermato

Giocatore chiave

Christian MEKOWULU: centro 25enne di 205 cm per 110 kg, l’ex Orzinuovi è un lungo moderno molto atletico e che sta allargando sempre di più il suo range di tiro (lo scorso anno 29% da 3 punti su più di un tentativo a partita). Sarà fondamentale per coach Menetti la sintonia che riuscirà a creare con l’eccentrico play Russell. In A2, dominava a rimbalzo e in area si faceva sempre sentire sui due lati del campo. Riuscirà ad essere così decisivo anche “al piano di sopra” allo stesso modo?

Foto Ciamillo-Castoria

Pronostico nel girone

4° posto: dietro l’irraggiungibile Venezia, Treviso non si pone troppo distante da Trento e Trieste ma sarà necessario un extra sforzo e qualche exploit per evitare di essere il fanalino di coda del Girone C. 

Calendario Girone C

1ª giornata: domenica 30 agosto
Ore 18.00: Umana Reyer Venezia- De’Longhi Treviso 
Ore 20.00: Allianz Pallacanestro Trieste- Dolomiti Energia Trentino 

2ª giornata: mercoledì 2 settembre
Ore 18.00: De’Longhi Treviso- Allianz Pallacanestro Trieste 
Ore 20.00: Dolomiti Energia Trentino- Umana Reyer Venezia 

3ª giornata: sabato 5 settembre
Allianz Pallacanestro Trieste- Umana Reyer Venezia
Dolomiti Energia Trentino-De’Longhi Treviso

4ª giornata: martedì 8 settembre
Umana Reyer Venezia- Allianz Pallacanestro Trieste
De’Longhi Treviso- Dolomiti Energia Trentino

5ª giornata: venerdì 11 settembre
Dolomiti Energia Trentino- Allianz Pallacanestro Trieste
De’Longhi Treviso- Umana Reyer Venezia

6ª giornata: lunedì 14 settembre
Umana Reyer Venezia-Dolomiti Energia Trentino
Allianz Pallacanestro Trieste- De’Longhi Treviso

GIRONE D

Banco di Sardegna Sassari
di Cesare Milanti

Dopo la campagna acquisti estiva dei biancoblù, si rinforza sempre di più il legame tra coach e società:: conferme mirate (Spissu e Bilan su tutti) ed acquisti dalla spiccata identità europea (Kruslin, Pusica e la scommessa intrigante Treier, oltre a Bendzius) vanno pari passo con gli innesti esplosivi di Jason Burnell e Justin Tillman, destinati a crescere con la brezza del Mediterraneo sulla pelle e sul parquet del PalaSerradimigni. Sassari si affaccia alla prossima stagione con gli addii delle sue stelle (Pierre in primis), ma i cambi generazionali sono parte dei trascorsi isolani: ci si divertirà anche quest’anno in Sardegna.

Roster

Marco SPISSU, G, confermato, con medie da 9 punti, 3.5 rimbalzi e 3.7 assist
Filip KRUSLIN, G, da Cedevita Olimpia (SLO), con medie da 6 punti, 1.6 rimbalzi e 0.7 assist
Jason BURNELL, A, da Acqua San Bernardo-Cinelandia Cantù, con medie da 11.7 punti, 5.2 rimbalzi e 1.5 assist
Justin TILLMAN, A, da Hapoel Gilboa Galil (ISR), con medie da 19.9 punti, 10.3 rimbalzi e 0.6 assist
Miro BILAN, C, confermato, con medie da 14.7 punti, 6.4 rimbalzi e 1.8 assist

Vasa PUSICA, G, da Victoria Libertas Pesaro, con medie da 12.9 punti, 3.3 rimbalzi e 3.8 assist
Stefano GENTILE, G, confermato, con medie da 7.5 punti, 1.8 rimbalzi e 1.6 assist
Kaspar TREIER, A, da Ravenna (A2), con medie da 9.8 punti, 4.5 rimbalzi e 1.3 assist
Eimantas BENDZIUS, A, da Rytas Vilnius (LIT), con medie da 10.7 punti, 4.3 rimbalzi e 1.5 assist
Luca GANDINI, C, da Pallacanestro Varese, con medie (in poco più di 4’ a partita) da 0 punti, 0.7 rimbalzi e 0.1 assist
Marco RE, G, confermato, con medie (in due presenze) da 0.5 punti, 1 rimbalzo e 0.5 assist
Jack DEVECCHI, A, confermato, con medie (in sei partite giocate, con 3’ medi a gara) da 0.5 punti, 0 rimbalzi e 0 assist

Coach: Gianmarco POZZECCO, confermato

Giocatore chiave

Foto di unionesarda.it

Justin TILLMAN: dopo la partenza direzione Istanbul per Dyshawn Pierre, il prossimo volto chiave nelle gerarchie del Banco di Sardegna potrebbe essere Justin Tillman; per lui, nell’ultima esperienza in Israele con l’Hapoel Gilboa Galil, ben 9 doppie doppie (una da 22 punti e 23 rimbalzi). Può dare atletismo, propensione nell’attaccare il canestro ed al contempo una discreta capacità nel prendere posizione nel pitturato: con Miro Bilan, un’ottima coppia nel reparto lunghi sassarese.

Pronostico nel girone

1° posto: con una Virtus Roma in ricostruzione, Brindisi senza Banks (ma con Harrison, attenzione) e Pesaro all’alba di una nuova era con Jasmin Repesa, sarebbe una sorpresa vedere gli uomini di Pozzecco in una posizione che non sia la prima del girone D.

Happy Casa Brindisi
di Matteo Puzzuoli

In casa Brindisi, la lunga off-season ha portato rilevanti cambiamenti nel quintetto base: l’unico confermato è il play Darius Thompson, il quale avrà il compito di guidare i nuovi compagni ad inserirsi nel sistema di coach Vitucci. L’acquisto più appariscente è sicuramente quello di D’Angelo Harrison (ha tutte le caratteristiche per essere il degno erede di Adrian Banks) ma anche Bell, Willis, Krubally e Perkins sono giocatori perfetti per mantenere fede all’identità atletica e versatile, ai due estremi del campo, dell’Happy Casa. In uscita dalla panchina, oltre ai confermati Gaspardo e Zanelli, occhio al giovane Visconti e a Mattia Udom: questi italiani potranno essere l’ago della bilancia per le sorti dei pugliesi. Rispetto al “vecchio core”, questo gruppo ha maggior talento offensivo diffuso e probabilmente qualcosa in meno in difesa, metà campo in cui Vitucci, però, riesce sempre a lasciare la sua impronta. Insomma, Brindisi può fare ancora molto bene e si candida al ruolo importante anche in questa Supercoppa.

Roster

Darius THOMPSON, G, confermato, con medie da 11.6 punti, 2.6 rimbalzi e 3 assist
D’Angelo HARRISON, G, da Maccabi Rishion LeZion (ISR), con medie da 17 punti, 6.1 rimbalzi e 4.3 assist
James BELL, A
, da Promitheas (GRE), con medie (in sole 2 partite) da 4.5 punti e 3 rimbalzi 
Derek WILLIS, A
, da Ratiopharm ULM (GER), con medie da 7.9 punti, 4.7 rimbalzi e 1.2 assist
Nick PERKINS, C
, da Niigata Albirex (JAP), con medie da 20.4 punti, 10 rimbalzi e 1.3 assist

Alessandro ZANELLI, G, confermato, con medie da 4.9 punti, 2.3 rimbalzi e 2.5 assist
Raphael GASPARDO, A, confermato, con medie da 7.3 punti, 3.1 rimbalzi e 0.4 assist
Riccardo VISCONTI, G, da Mantova (A2), con medie da 10.9 punti, 3.5 rimbalzi, 1.6 assist
Mattia UDOM, A, da Verona (A2), con medie da 8.8 punti, 7.1 rimbalzi e 1.6 assist
Ousman KRUBALLY, C, da Le Portel (FRA), con medie da 9.3 punti, 6.5 rimbalzi e 0.9 assist
Alessandro GUIDO, G, confermato in prima squadra
Riccardo CATTAPAN, C, confemato in prima squadra

Coach: Frank VITUCCI, confermato

Giocatore chiave

D’ANGELO HARRISON: inutile nascondersi dietro un dito, Harrison è l’uomo su cui ruoteranno molte delle fortune di Brindisi in Supercoppa e nel prossimo campionato. Il range di tiro è praticamente illimitato (seppur l’anno scorso abbia chiuso con il 34% da 3 punti) e la forza nella parte superiore del corpo gli permette di reggere i contatti in penetrazione. Predilige l’attacco alla difesa, ma anche dietro, tutto sommato, può essere un ottimo collante, come ha dimostrato nelle sue passate esperienze europee in Turchia, Francia ed Israele.

Foto di tuttobasket.it

Pronostico nel girone

2° posto: per quanto l’Happy Casa possa promettere bene, la Dinamo Sassari sembra superiore per ora, sotto tutti i fronti. Ma, attenzione, quando si gioca contro una squadra di Frank Vitucci le sorprese sono sempre dietro l’angolo…

Carpegna Prosciutto Basket Pesaro
di Matteo Puzzuoli

Pesaro riparte da un allenatore che non ha di certo bisogno di presentazioni: Jasmin Repesa. ll coach croato punta sull’imprevedibilità della coppia di esterni Robinson-Massenat, in grado di creare attacco in vari modi dal palleggio e con potenzialmente tanti punti nelle mani. Pronti, sul perimetro, a ricevere gli scarichi dei due americani ci saranno Marko Filipovity, il veteranissimo Carlos Delfino e Simone Zanotti. Dalla panchina, Repesa spera nell’esplosione del confermato Henri Drell e sulla solidità dei due italiani Tambone e Filloy. Pesaro sarà una squadra prettamente offensiva, data l’assenza (sulla carta) di grandi difensori sul perimetro e con il solo Cain sotto i tabelloni a cui spetteranno parecchi compiti di copertura del canestro. Comunque sia, il roster si presenta più competitivo e con un buon mix di gioventù ed esperienza. La palla ora passa a coach Repesa, con il compito di far tornare la Carpegna Prosciutto ad alti livelli.

Roster

Justin ROBINSON, G, da Elan Chalon (FRA),con medie da 11.6 punti, 2.7 rimbalzi e 5.9 assist
Frantz MASSENAT, G,
da Andorra (AND), con medie da 8.4 punti, 2.1 rimbalzi e 2.8 assist
Carlos DELFINO, A, svincolato
Marko FILIPOVITY, A, da Falco-Szombathely (HUN), con medie da 12.2 punti, 5.1 rimbalzi e 1 assist
Tyler CAIN, C, da Germani Brescia, con medie da 10.1 punti, 7.2 rimbalzi e 0.9 assist

Matteo TAMBONE, G, da Openjobmetis Varese, con medie da 7 punti, 2.7 rimbalzi e 1.7 assist 
Ariel FILLOY, G, da Umana Reyer Venezia, con medie da 4.2 punti, 1.3 rimbalzi e 1.2 assist
Henri DRELL, A, confermato, con medie da 4.8 punti, 2.1 rimbalzi e 1.1 assist
Simone ZANOTTI, A, confermato, con medie da 5.9 punti, 4.7 rimbalzi e 0.6 assist
Beniamino BASSO, C, confermato in prima squadra

Coach Jasmin REPESA: svincolato

Giocatore chiave

Foto di eurocupbasketball.com

Frantz MASSENAT: l’americano 28enne di origini haitiane è una combo-guard alta 193 cm e con spiccate capacità nel trovare il fondo della retina in vari modi. In penetrazione, in palleggio arresto e tiro, da 3 punti (43% la scorsa stagione ad Andorra). Darà una mano a Robinson in fase di costruzione del gioco e sa pescare bene i compagni in situazioni di pick and roll. Occhio alla metà campo difensiva, però: il vero punto debole di Massenat dovrà essere il più possibile nascosto da coach Repesa.

Pronostico nel girone

3°-4° posto: essendo una squadra con gerarchie e affinità (anche con l’allenatore) tutte da trovare, è difficile per Pesaro ipotizzare un passaggio del turno. Queste 6 partite serviranno principalmente da rodaggio per la prossima stagione.

Virtus Roma
di Matteo Puzzuoli

Dopo mesi di indecisione sul proprio futuro, la Virtus Roma è riuscita proprio all’ultimo momento a mantenere la propria squadra in Serie A. Nonostante il poco a tempo a disposizione per mettere assieme il roster, Roma si presenta ad Olbia con un gruppo molto intrigante e imprevedibile. Confermati solo Piero Bucchi in panchina e Tommaso Baldasso, i giallorossi si affidano ad un quintetto composto interamente da americani con esperienza europea alle spalle e agli innesti italiani di Cervi e Campogrande dalla panchina. Coach Bucchi è uno che ama gli ibridi e così si spiega l’aggiunta di due ali estremamente dinamiche come Wilson ed Evans, capaci di poter giocare insieme in un quintetto piccolo, e di Dario Hunt, centro sottotaglia di grande energia. Per quanto riguarda il reparto esterni, Robinson, Beane Jr., Campogrande e Baldasso, che fanno del gioco in transizione e del tiro da fuori il loro marchio di fabbrica, saranno da complemento ad una squadra da corsa, pronta a fare un punto in più degli avversari che uno in meno. Di certo con la Virtus Roma raramente ci si annoierà.

Roster

Gerald ROBINSON, G, da Bursaspor (TUR), con medie da 10.5 punti, 2.1 rimbalzi e 3 assist 
Anthony BEANE Jr., G, da Charleroi (BEL), con medie da 17.4 punti, 3.1 rimbalzi e 1.9 assist
Jamil WILSON, A, da UNICS Kazan (RUS), con medie da 3.8 punti, 2.5 rimbalzi e 1 assist
Chris EVANS, A, da Orleans (FRA), con medie da 14.9 punti, 5 rimbalzi e 1.3 assist
Dario HUNT, C, da Mornar Bar (MNG), con medie (in 4 partite) da 3.5 punti, 2.3 rimbalzi e 0.5 assist

Damir HADZIC, A, da Flagler College (NCAA), con medie da 8.8 punti, 4.9 rimbalzi e 0.9 assist
Riccardo CERVI, C, da Allianz Pallacanestro Trieste, con medie da 2.6 punti, 1.9 rimbalzi e 0.3 assist
Luca CAMPOGRANDE, G, da Happy Casa Brindisi, con medie da 4.1 punti, 1.4 rimbalzi e 0.7 assist 
Tommaso BALDASSO, G, confermato, con medie da 6.7 punti, 3 rimbalzi e 1.7 assist
Ygor BIORDI, A/C, da Gilbertina Soresina (Serie B), con medie da 9.1 punti, 5.8 rimbalzi e 0.7 assist

Coach: Piero BUCCHI, confermato

Giocatore chiave

Chris EVANS: ala 29enne di 203 cm, Evans ha già giocato ad alto livello in Europa a Gran Canaria e Monaco. Atletismo al di sopra degli standard, 37% da oltre l’arco la scorsa stagione e ottime qualità in penetrazione: questi ingredienti pongono Evans (assieme a Beane Jr. e alla sua notevole vena realizzativa) come il giallorosso più interessante da vedere in campo a Olbia. Il difetto più rilevante è rappresentato dall’incostanza e dai cali di concentrazione, anche durante l’arco di poche azioni. Su questo punto, coach Bucchi avrà da lavorare.

Foto di proballers.com

Pronostico nel girone

3°-4° posto: difficile se non impossibile per la Virtus passare il girone, considerando anche che, essendo un gruppo quasi interamente nuovo, le alchimie saranno tutte da trovare. La Supercoppa sarà un buon test per ipotizzare quali potranno essere le ambizioni dei capitolini per il prossimo campionato.

Calendario Girone D

1ª giornata: giovedì 3 settembre
Happy Casa Brindisi- Carpegna Prosciutto Basket Pesaro
Banco di Sardegna Sassari- Virtus Roma

2ª giornata: sabato 5 settembre
Virtus Roma- Happy Casa Brindisi
Carpegna Prosciutto Basket Pesaro- Banco di Sardegna Sassari

3ª giornata: lunedì 7 settembre
Carpegna Prosciutto Basket Pesaro- Virtus Roma
Banco di Sardegna Sassari- Happy Casa Brindisi

4ª giornata: giovedì 10 settembre
Virtus Roma- Carpegna Prosciutto Basket Pesaro
Happy Casa Brindisi- Banco di Sardegna Sassari

5ª giornata: sabato 12 settembre
Carpegna Prosciutto Basket Pesaro- Happy Casa Brindisi
Banco di Sardegna Sassari- Virtus Roma

6ª giornata: lunedì 14 settembre 
Happy Casa Brindisi- Virtus Roma
Carpegna Prosciutto Basket Pesaro- Banco di Sardegna Sassari 


Matteo Puzzuoli

Matteo Puzzuoli

Nato nell'anno dell'ultimo Europeo vinto dall'Italbasket, sono studente di Comunicazione alla Sapienza di Roma. Sogno di diventare giornalista sportivo dopo essermi drogato, giocando nelle minors, di pallacanestro. Amante di Boban Marjanovic, il basket per me è arte, il mix perfetto tra singolo e collettivo. Non finisce mai di sorprendere.