Milano-Bayern Hines 2021
Kyle Hines tira in faccia a Jaylen Reynolds (euroleague.net)

Eurolega 2020/21, Round 21: una perfetta Milano annichilisce un Bayern irriconoscibile

L’Armani Exchange Milano in totale gas e reduce da 3 successi consecutivi in Eurolega (l’ultimo sul campo dell’ALBA Berlino) torna al Forum per sfidare il Bayern Monaco di coach Andrea Trinchieri in uno scontro che sa di Playoff. All’andata vinse l’Olimpia 79-81 dopo un supplementare e con la tripla decisiva di Shields. Oggi il danese sarà assente, così come Micov (ancora COVID), Brooks (problema muscolare alla coscia) e Roll. Per il Bayern, out Sisko e Djedovic.

Dopo un inizio con difese super organizzate (e arbitri che scelgono di scatenare la tonnara piuttosto che fischiare i contatti), prima LeDay la sblocca dopo 2′ con il suo classico midrange e dopo l’ex Zalgiris e Delaney recuperano palloni e segnano in transizione per il 6-0 d’avvio. Milano è perfetta subito in difesa nell’aiuto e recupero con tutti i suoi interpreti mentre il Bayern perde palloni piuttosto banali, mostrando una concentrazione complessiva non ancora eccellente: dalle ennesime semi-transizioni arrivate da turnovers avversarie, Punter firma jumper e penetrazioni del 16-2. Trinchieri non vede una reazione dai suoi uomini (specie da Lucic e Baldwin) e allora svuota la panchina ottenendo subito una tripla vitale da Zipser e un contropiede concluso da Weiler-Babb (Rodriguez sciupone appena entrato); tuttavia, nonostante Reynolds innalzi il livello di fisicità dei bavaresi anche sugli show sul pick and roll, il duo Tarczewski-Hines, insieme sul parquet causa assenze, rallenta la furia del centro avversario e permette all’AX di chiudere il primo quarto avanti sul 20-10.

Anche nel secondo periodo, Milano resta sul pezzo cavalcando Datome (nel frattempo, LeDay e Hines nella copertura del proprio ferro continuano a dominare) e il Bayern, sebbene in attacco fatichi clamorosamente nel superare i cambi avversari dal post basso, riesce a limitare i danni finendo “solo” a -13 per quanto visto sinora (26-13). Trinchieri continua a sostituire vorticosamente i propri uomini per cercare una scossa ma, dopo aver subito un’altra stoccata di Punter e canestri da LeDay e Rodriguez, sprofonda su un sacrosanto -20 (36-16). Nel finale di tempo, Baldwin segna una tripla dal nulla in faccia a LeDay ma in generale Milano resta eccezionale nel coprire l’area e mantenere un importante margine di sicurezza su uno stordito avversario, grazie anche alla tripla a fil di sirena di Rodriguez (42-20 dopo 20′).

L’attesa reazione del Bayern in uscita dagli spogliatoi non arriva; anzi, Hines e Moraschini attaccano subito con pazienza e Trinchieri è costretto a chiamare immediatamente un altro timeout con i suoi sotto di 27. Stavolta i tedeschi azionano veramente le marce alte con il carattere di Reynolds e Gist ma Delaney e Punter non ci mettono nulla ad annullare le iniziative avversarie (Hines e Datome molto presenti sulle due metà campo): a metà periodo, Baldwin segna il jumper del 52-30. Il Bayern continua a buttare palloni su palloni e Messina già può permettersi di allargare delle corte rotazioni inserendo Cinciarini e BIligha (autore di una bella doppia stoppata su Flaccadori e Reynolds) e chiudendo poi il terzo quarto avanti di 28 (63-35). Gli ultimi 10′ sono di puro garbage time, vedono in campo dei bei Grant (sardo classe 2002), Flaccadori e Moretti e consegnano la vittoria ai meneghini con il punteggio di 75-51.

Primo vero crollo del Bayern Monaco in stagione (solo in casa del Real Madrid avevano subito una sconfitta netta anche se non di questo tipo) e questo accresce ulteriormente i meriti di un’Olimpia perfetta in tutti i suoi elementi (elogiare ancora una volta Hines e LeDay, aldilà di Punter e Delaney, diventa alla lunga ripetitivo seppur sacrosanto). La difesa schierata da Messina nel coprire l’area è stata clamorosa, nonostante poi anche la squadra di Trinchieri ci abbia messo del suo, giocando veramente in modo irriconoscibile. Ora per Milano ci saranno (ancora al Forum) altre due sfide cruciali nel doppio turno di settimana prossima: martedì contro l’Olympiacos e giovedì contro l’inarrestabile Zenit.

LBA Serie A 2021/2022: la guida Overtime
Le squadre e tutti i giocatori che saranno protagonisti in questa nuova stagione di LBA Serie A sono...
Olimpiadi Tokyo 2020: il miglior quintetto maschile
Ecco i migliori cinque del torneo olimpico di pallacanestro maschile a Tokyo 2020 (più due menzioni extra)
Olimpiadi Tokyo 2020: Guida al Torneo di Pallacanestro Maschile
Ecco la guida targata Overtime in vista del torneo olimpico di pallacanestro maschile in cui finalmente...

POTREBBERO INTERESSARTI

Film Room: Baskonia Vitoria vs Virtus Bologna
La Virtus Bologna prosegue il cammino in Euroleague dopo la vittoria sul campo del Baskonia, che dall’arrivo...
Alla scoperta del Bayern di Pablo Laso
Dopo tre anni con Andrea Trinchieri sulla panchina bavarese, il Bayern ha iniziato un nuovo ciclo con...
Film Room: Virtus Bologna vs Efes Istanbul
La Virtus Bologna ha ottenuto la quinta vittoria in sei gare in Eurolega, posizionandosi con il secondo...

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.

Overtime

Storie a spicchi

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.