Baskonia Olimpia Milano 2021
Shavon Shields in penetrazione in area 2021 (euroleague.net)

Eurolega 2020/21, Round 31: Polonara, Henry e il Baskonia battono l’Olimpia Milano

Milano regge un tempo, poi Henry ingrana le marce alte e trascina tutta i compagni (in primis Polonara) alzando il ritmo e sfiancando un'Olimpia in debito di energie

Dopo la sconfitta interna contro il Barcellona, l’Olimpia Milano vola a Vitoria per affrontare il lanciatissimo Baskonia, reduce da 7 vittorie nelle ultime 8 partite disputate e all’inseguimento dell’ottavo posto nei playoff. Al Forum, poco prima di Natale, la truppa di Ivanovic si impose per 79-84. Per l’AX un successo oggi significherebbe certezza matematica del pass per la fase successiva. Da registrare, nelle file dei locali, l’assenza pesante del centro Jekiri mentre Messina dovrà fare a meno di Delaney ed Evans (per lui stiramento dell’ultima ora e sarà out per 2 settimane).

Il Baskonia spara a salve, Milano ringrazia

Messina inizia con una sorpresa schierando, oltre a Tarczewski, Rodriguez in quintetto ben sapendo che Ivanovic abitualmente fa partire Henry, il migliore difensore sugli esterni dei baschi, dalla panchina. L’inizio è comunque ad alto ritmo e pieno di frenesia per entrambi gli attacchi. Milano prova a cavalcare LeDay ma i suoi classici jumper non vanno mai a bersaglio mentre i locali cercano Vildoza e Giedraitis imprecisi in uscita dai blocchi. I primi canestri sono praticamente solo a marca Rodriguez, l’unico sul parquet in grado di scardinare le aggressività avversarie e la presenza dei due centri Fall e Tarczewski nelle rispettive aree (4-8). Dopo il timeout tv, Roll e Hines sono eccellenti nel punire i blitz di Diop sui pick and roll e nello sfruttare il distratto lato debole basco per firmare il +8. Il Baskonia però resta sempre sul pezzo, cerca tanta transizione e tanto (anche troppo) Diop e rimane in scia nonostante lo 0/10 da tre punti. Negli ultimi secondi del quarto, la dinamo Polonara da rimbalzo offensivo pareggia i liberi segnati da Punter e manda le squadre al mini-intervallo sul 10-16.

Polonara domina ma Brooks risponde

Viste l’assenza di Jekiri, Ivanovic gioca subito la carta del quintetto con Polonara da 5 e avere l’area spalancata in attacco favorisce le penetrazioni di Dragic ed Henry (16-16). I frenetici cambi difensivi da entrambe le parti rialzano di nuovo i ritmi della partita e portano Punter e Shields a forzare qualche penetrazione di troppo. Nonostante Rodriguez resti il più lucido e cerchi di calmare gli animi, Giedraitis e Sedekerskis sono sensazionali sui cambi difensivi e Polonara da rollante e playmaker aggiunto annulla la prima tripla firmata da Datome (25-21). Milano ora è costretta ad adattarsi schierando LeDay da 5 e Brooks da 4 ma non riesce ad ottenere l’attacco fluido e paziente tanto sperato. Al tramonto del primo tempo, torna Hines da vero playmaker e un pimpante Brooks da sponda insacca 8 punti consecutivi fondamentali, spezzando l’inerzia avversaria alimentata da uno scintillante Polonara e Giedraitis (33-32).

Baskonia Olimpia Milano Polonara 2021
Achille Polonara contro Jeff Brooks 2021 (Twitter: @Baskonia)

Henry e Polonara lanciano la fuga per i baschi

L’inizio di ripresa è tutto di Pierria Henry che accelera i possessi dei suoi e tra tripla e tiri liberi guida la fuga sul +9 incentivata anche da Fall (Tarczewski e Rodriguez molto male, soprattutto come posizione). Messina affretta i tempi e rischiera Hines sul parquet, ottenendo immediatamente dai suoi short roll un gioco da 4 punti di Punter, ma Henry sta letteralmente dominando e correndo a più non posso. Rodriguez e Roll sono già in debito di ossigeno e il duo Dragic-Giedratis allunga sul 49-38. Milano è ad un bivio: affondare o resistere. Vince la seconda opzione, grazie al talento di Punter, alla pazienza di Datome sui raddoppi e al fantastico lavoro di Hines contro Fall (49-45). Con Henry a riposare in panchina, ci pensa allora Polonara (di nuovo da “centro”) a ristabilire l’inerzia in favore dei suoi, ben coadiuvato dai segreti di Pulcinella Sedekerskis, Vildoza e Giedraitis. Negli ultimi istanti del terzo quarto, LeDay e Moraschini provano a sfondare il solido muro basco ma Polonara è semplicemente fantastico sulle due metà campo. Poi i timbri finali ce li mettono Peters e Giedraitis, facendo crollare Milano sul -15 (60-45).

Milano non ne ha proprio più

Milano deve reagire di nuovo e ci prova con Shields che finalmente batte un colpo con i suoi jumper. Ora è l’AX che prova ad accelerare la faccenda, soprattutto con Rodriguez che, capitalizzando i banali errori di Peters e Giedraitis in transizione, ispira un mini-parziale. Tarczewski, tuttavia, prima stampa una schiacciata sul ferro, poi fa 0/2 dalla lunetta e infine si mangia un layup non permettendo ai suoi di ridurre le distanze (64-53). Ivanovic, costante con il suo quintetto “piccolo”, a 7′ dalla fine rischiera Henry e Rodriguez torna a soffrire il suo bruciante primo passo. Il numero 7 basco crea vantaggi per tutti, Polonara, Sedekerskis e Giedraitis in primis, e il Baskonia prende definitivamente il largo. Gli ultimi minuti permettono alla truppa di Ivanovic di gestire tranquillamente il divario e chiudere su un comodo 86-69.

Baskonia fantastico, Ivanovic fantastico e Polonara che eleva sempre di più il suo livello, battendo con rapidità e fisicità qualunque quintetto milanese. Urge il ritorno di Delaney come difensore primario sui play avversari (oggi Henry ha fatto quello che vuole). Tarczewski, invece, non riesce più a cavare un ragno dal buco. Oggi anche Punter e Shields hanno dannatamente faticato senza riuscire a concretizzare e a creare attacco aldilà degli 1vs1. Comunque sia, Milano deve subito voltare pagina e pensare al prossimo appuntamento europeo in programma a Belgrado martedì 30. Vincere sarà quasi un obbligo.

LBA Serie A 2021/2022: la guida Overtime
Le squadre e tutti i giocatori che saranno protagonisti in questa nuova stagione di LBA Serie A sono...
Olimpiadi Tokyo 2020: il miglior quintetto maschile
Ecco i migliori cinque del torneo olimpico di pallacanestro maschile a Tokyo 2020 (più due menzioni extra)
Olimpiadi Tokyo 2020: Guida al Torneo di Pallacanestro Maschile
Ecco la guida targata Overtime in vista del torneo olimpico di pallacanestro maschile in cui finalmente...

POTREBBERO INTERESSARTI

Film Room: Baskonia Vitoria vs Virtus Bologna
La Virtus Bologna prosegue il cammino in Euroleague dopo la vittoria sul campo del Baskonia, che dall’arrivo...
Alla scoperta del Bayern di Pablo Laso
Dopo tre anni con Andrea Trinchieri sulla panchina bavarese, il Bayern ha iniziato un nuovo ciclo con...
Film Room: Virtus Bologna vs Efes Istanbul
La Virtus Bologna ha ottenuto la quinta vittoria in sei gare in Eurolega, posizionandosi con il secondo...

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.

Overtime

Storie a spicchi

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.