Overtime Podcast Nikola Jokic
Visual Overtime

Gli NBA Awards: MVP, ROTY, MIP, tutti i candidati

Con 2/3 di stagione alle spalle, vediamo tutti i candidati ai principali premi di fine anno

Puntata numero di Storie in Cuffia dedicata agli NBA Awards. A stagione praticamente indirizzata verso il gran finale e con un fisiologico periodo di rallentamento delle squadre più forti, penalizzate anche da tanti infortuni, tutta l’attenzione ricade sui candidati ai tanto agognati premi di regular season. Ecco perché dedichiamo tutta la puntata a discutere di rookie, giocatori più migliorati, coach dell’anno, miglior excecutive e, ovviamente… M.V.P!

Ascolta l’episodio 8 su Spotify!

L’infortunio di LaMelo riapre la corsa al ROTY

Il Rookie of the year award era uno dei premi, fino a un paio di settimane fa, meno discussi e meno attuali. Il motivo? Un giocatore su tutti aveva dimostrato di meritarlo, cambiando la storia recente dei tanto bistrattati Charlotte Hornets. L’infortunio al polso patito però da LaMelo Ball ha improvvisamente riaperto la corsa, offrendo una chance a Tyrese Haliburton e a Anthony Edwards, pronti ad approfittarne. Chi la spunterà?

I New York Knicks meritano almeno uno degli NBA Awards

Con Tom Thibodeau probabilmente destinato a vedere vincere uno tra Quin Snyder e Monty Williams, i Knicks e la loro sorprendente stagione rischia di restare senza un reale riconoscimento. Ecco perchè, sul Most Improved Player, siamo convintissimi su un giocatore.

MVP senza storia?

Ci sono mille numeri, tra statistiche convenzionali e statistiche avanzate, che nemmeno dovrebbero aprire una discussione sul premio di Most Valuable Player. Mentre cerchiamo una opzione di riserva valida e ci interroghiamo sul perché la stagione storica di Nikola Jokic potrebbe non finire con l’MVP, elenchiamo n-mila ragioni per cui il serbo è il favorito incontrastato al premio.

Excecutive: Chris Paul e KD offuscano il lavoro di Jones e Marks?

Suns e Nets sono tra le assolute dominatrici di questa stagione regolare. I primi a sorpresa, mentre la Brooklyn diventata corazzata nel corso dell’anno sta ovviamente facendo valere un roster lungo e pieno di All-Star presenti e… passati. Viene da chiedersi per entrambe però: merito dei loro GM o del recruiting della loro superstar?

ASCOLTACI SU

La WNBA riparte dalle Las Vegas Aces
L'estate è alle porte e ricomincia la Lega femminile più famosa al mondo, in attesa che la Commissioner...
La miglior stagione nella storia del Famila Schio
Schio è campionessa d'Italia per la dodicesima volta, in una stagione superlativa che l'ha vista arrivare...
Il pagellone della Regular Season di EuroLega 2023
Conclusa la Regular Season, diamo i voti alle squadre di EuroLega.

POTREBBERO INTERESSARTI

Film Room: Brandin Podziemski
Nel bel mezzo dell’attuale ricerca di alta competitività e nel recente passato, anche vittorioso,...
Film Room: Dejounte Murray
Gli Atlanta Hawks hanno deciso di tenere Dejounte Murray come perno del proprio back court. Nonostante...
Film Room: Brandon Miller
Il tentativo di uscire dalla mediocrità passa da scelte complicate, lungimiranti e consequenziali rispetto...

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.

Overtime

Storie a spicchi

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.