Milano Bayern Delaney Baldwin Gara5 2021
Wade Baldwin IV in palleggio contro Malcolm Delaney 2021 (euroleague.net)

Eurolega 2020/21, Playoff Gara 5: Shields domina, Milano rischia tantissimo contro il Bayern ma Hines nel finale fa volare l’Olimpia alla Final Four

Milano prende il largo nel secondo periodo e controlla fino a 1 minuto e 18 dalla fine. Poi succede di tutto e di più e Hines, con delle giocate da Campione, spedisce l'AX a Colonia per la Final Four. In semifinale, ci sarà il Barcellona

Messa nei libri di storia la palpitante gara 4, Olimpia Milano e Bayern Monaco arrivano alla gara 5 decisiva. Chi vince stacca il biglietto per la Final Four di Colonia, chi perde va a casa. Messina ha tutto il roster a disposizione mentre Trinchieri sarà sempre privo di Weiler-Babb e Djedovic.

Quintetto base Milano: Delaney, Punter, Micov, LeDay, Tarczewski
Quintetto base Bayern: Baldwin, Flaccadori, Lucic, Johnson, Reynolds

Johnson è infallibile, Shields risponde

Il Bayern inizia alla grande con Flaccadori che batte Punter e regala a Reynolds i primi punti della partita. Dopo il classico pick and pop di Johnson, Milano si mette in ritmo con il post-basso di LeDay sul cambio di Baldwin. Sia i bavaresi che i meneghini decidono di fare contenimento sul pick and roll ma Tarczewski è fin troppo passivo e regala a Reynolds il jumper del 2-8. Lo stesso centro del Bayern, tuttavia, commette un paio di errori difensivi sul cambio e permette a Punter e Delaney di sbloccarsi (7-8).

Con l’ingresso repentino di Radosevic, la squadra di coach Trinchieri torna ad avere ordine e Baldwin, accanto al solito ormai Johnson, inizia a farsi valere sulle due metà campo. Messina butta dentro tutti i suoi “panchinari” e il classico ribaltamento di Hines sullo short roll suona la carica per Shields (12-14). Datome la pareggia per la prima volta a 2′ e mezzo dal termine del primo quarto e poi Shields, sfruttando un Seeley piuttosto rivedibile, prova a prendersi in mano la partita volando in contropiede. Trinchieri allora chiama un time-out, Seeley lo ripaga con due ottimi lay-up contro il pressing avversario ma il pick and roll Rodriguez-Hines continua a far danni sui cambi avversari. La bomba di uno scatenato Shields a fil di sirena permette all’AX di chiudere il periodo d’apertura avanti 24-22.

Shields prosegue nell’assalto, il Bayern prova a restare aggrappato

Milano prosegue nell’inerzia con i tiratori Datome e Shields in uscita dai blocchi: proprio il danese (già a quota 15 punti), dall’altra parte del campo, eccelle contro Baldwin, gli ruba un pallone, segna in contropiede e firma il primo strappo AX (31-22). Un altro time-out di Trinchieri non ferma l’eccellente difesa milanese con i cambi a 5 (Hines è tornato a dominare) e Rodriguez, in transizione, firma il massimo vantaggio Olimpia sul +11.

Nella fase centrale del periodo, Reynolds e Johnson bucano un assente LeDay in difesa e Zipser in contropiede, sfruttando una transizione difensiva orrenda avversaria, fa infuriare Messina e ricuce sul 35-28. Per fortuna dell’Olimpia, Seeley resta un facile bersaglio da attaccare e Punter permette a Tarczewski di convertire i rimbalzi in attacco del nuovo +11. Il parziale poi lo prosegue Rodriguez e una sua tripla da 9 metri (42-29).

Il Bayern, tutto sommato, resta vivo: in difesa gli esterni sono bravi a coprire gli scarichi di Rodriguez per i tiratori (Reynolds alla miglior partita della serie) mentre in attacco arrivano una serie di transizioni finalizzate da Zipser, Baldwin e Gist da tap-in: in un attimo, i bavaresi tornano sul -6. Nel finale di tempo, Lucic regala tre liberi di puro ossigeno al solito Shields, Hines punisce di giustezza Zipser sul cambio ma un altro rimbalzo in attacco di Reynolds (il 5° di squadra) riesce a tamponare l’emorragia. Negli ultimi secondi, Gist si stacca troppo da Datome ma proprio l’ex Pana a fil di sirena fa 50-40.

Milano Bayern Gara 5 2021
Sergio Rodriguez protegge il palleggio contro l’aggressione di JaJaun Johnson 2021 (euroleague.net)

Prima Shields e poi Hines danno una nuova spallata al Bayern

L’avvio della ripresa è ancora nel segno di Johnson (LeDay pessimo, ancora una volta) e di uno strepitoso Shields versione carro armato in penetrazione (55-42). Il Bayern fa grossa fatica a metà campo contro la fisicità meneghina (ottimi i raddoppi in post-basso, specie contro Reynolds) e, nonostante un flash di Baldwin, in contropiede Delaney firma il nuovo massimo vantaggio sul +14. Zipser, dopo un nuovo time-out chiamato da Trinchieri, non dà per morto il Bayern ma ancora Shields spegne sul nascere le inerzie avversarie. Tra triple e penetrazioni inarrestabili, l’ex Baskonia concretizza le splendide difese milanesi allungando sul 63-47.

Nella fase centrale del periodo, la sfida si spezzetta tra falli e tiri liberi e il Bayern ne approfitta, cercando tanto post-basso con Gist e Zipser sul cambio e ribaltando con successo con Seeley (63-53). Messina ferma la partita e Hines dà la scossa: prima beffa Gist su un finto consegnato e poi ruba la palla a Seeley per armare la mano di Punter e fare +17. Al termine del periodo, Baldwin esagera con gli isolamenti non trovando continuità da tre punti sul ribaltamento (3/11 sinora), Milano diventa molto presente anche a rimbalzo e il Bayern resta ben distante sul 72-58.

Milano resiste alla rimonta clamorosa del Bayern e vola alla Fina Four

Il Bayern è aggrappato alle sole penetrazioni di Baldwin e ai seguenti rimbalzi in attacco ma LeDay posterizza Reynolds, firmando il +16. I bavaresi, tuttavia, non mollano: Baldwin, nonostante inventi 5 punti filati, non passa mai il pallone senza mai mettere in ritmo i compagni. Di conseguenza, Hines protegge il ferro in modo magistrale in contenimento e apre la strada per il lay-up di Rodriguez dell’80-65. Trinchieri ci prova con l’ennesimo time-out a cambiare qualcosa ma, aldilà dei tiri liberi (12/18 complessivo sinora), il Bayern fatica ancora ad attaccare metà campo. A 5′ dal termine, tuttavia, Baldwin segna due importanti jumper per il -10, Reynolds beffa il tentativo di zona 2-3 meneghina con un rimbalzo in attacco e una pessima gestione dei possessi di Delaney regala a Sisko la tripla dell’83-77.

Messina ferma la partita e ottiene, a 3′ dal termine, una riscossa spezzagambe: una tripla e una penetrazione fulminante di Delaney (servito da Shields sul cambio), di nuovo, fanno nuovo +11. Milano ora gioca con il cronometro e l’ennesimo jumper di Johnson sembra non poter bastare.

Shields insacca la tripla del 91-79 a 78″ dalla fine, Lucic risponde con la stessa moneta ma Reynolds non molla e Hines gli regala una schiacciata 1vs0 perdendo banalmente il pallone. Milano gioca sui 24″ e poi succede l’incredibile: Reynolds segna una tripla, Shields perde il pallone da rimessa da fondo, Baldwin segna il -2 e ancora Shields poi commette fallo in attacco a 12.6″ dal termine. Possesso Bayern, penetrazione Baldwin e Hines riesce a ottenere una palla a due (7.9″ sul cronometro). La contesa la vince Hines, Shields subisce fallo e dalla lunetta fa 1/2 sul 92-89. L’ultima preghiera di Zipser tuttavia, non va a bersaglio e l’AX può volare a Colonia!

Quanto si mangerà le mani il Bayern per quella penetrazione di Baldwin costata la palla a due della vittoria. Hines, Hines e ancora Hines, l’ha decisa lui nel finale dopo che Shields ha banchettato per 39′ (per i soli numeri, sono 34 punti e 41 di valutazione) e che Delaney ha dato un boost importante nel quarto quarto.

Trinchieri forse non ha gestito al meglio la partita tenendo Lucic troppo fuori dal gioco ma per il resto un’infinità di applausi non basterebbero a lui e ai suoi uomini. Lato Olimpia, la testa è già volata al 28 maggio per la sfida di Colonia contro il Barcellona. It will be Final Four time!

LBA Serie A 2021/2022: la guida Overtime
Le squadre e tutti i giocatori che saranno protagonisti in questa nuova stagione di LBA Serie A sono...
Olimpiadi Tokyo 2020: il miglior quintetto maschile
Ecco i migliori cinque del torneo olimpico di pallacanestro maschile a Tokyo 2020 (più due menzioni extra)
Olimpiadi Tokyo 2020: Guida al Torneo di Pallacanestro Maschile
Ecco la guida targata Overtime in vista del torneo olimpico di pallacanestro maschile in cui finalmente...

POTREBBERO INTERESSARTI

Film Room: Baskonia Vitoria vs Virtus Bologna
La Virtus Bologna prosegue il cammino in Euroleague dopo la vittoria sul campo del Baskonia, che dall’arrivo...
Alla scoperta del Bayern di Pablo Laso
Dopo tre anni con Andrea Trinchieri sulla panchina bavarese, il Bayern ha iniziato un nuovo ciclo con...
Film Room: Virtus Bologna vs Efes Istanbul
La Virtus Bologna ha ottenuto la quinta vittoria in sei gare in Eurolega, posizionandosi con il secondo...

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.

Overtime

Storie a spicchi

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.