Adidas Next Generation Tournament Finals Best 5
Adidas Next Generation Tournament Finals Best 5 (Euroleague Basketball)

L’Adidas Next Generation Tournament parte da Monaco di Baviera

Iniziamo il nostro percorso alla scoperta dell'ANGT, che parte dalla Germania.

Se vi siete chiesti almeno una volta nella vita dove abbiano assaporato per la prima volta nozioni di Eurolega giocatori del calibro di Milos Teodosic, Vasilije Micic, Luigi Datome e Nikola Mirotic – solo per citare un magnifico quartetto d’archi -, ecco a voi la risposta: Adidas Next Generation Tournament.

Questo torneo mette in risalto alcune delle migliori academy d’Europa permettendo ai loro prospetti di mettersi in mostra di fronte agli scout provenienti da tutto il mondo. La possibilità di rendere in qualche modo itinerante questa manifestazione sta aiutando numerosi addetti ai lavori (ed altri appassionati) a girare per i campi in attesa di scoprire chi sarà il prossimo campione su cui mettere gli occhi.

In questa stagione avremo modo di vedere trentadue squadre Under-18, le quali sono state scelte tra quattordici club di Eurolega, cinque club di EuroCup, quattro Next Generation Team (allenate da Petteri Koponen), oltre ovviamente ai club ospitanti e ad alcuni dei migliori settori giovanili sparsi per il vecchio continente.

I team sono stati divisi in due gironi da quattro squadre ciascuno per ognuna delle quattro città che ospiteranno le qualificazioni dell’ANGT: Monaco di Baviera (Germania), Patrasso (Grecia), Zara (Croazia) e Belgrado (Serbia). La sede della fase finale ad oggi non è ancora stata scelta ufficialmente, ma si svolgerà in concomitanza con le Final Four di Eurolega, perciò non è da escludere un doppio evento in quel di Kaunas. L’ultima edizione dell’Adidas Next Generation Tournament è stata vinta dal Mega Mozzart Belgrado in finale contro il Next Generation Select Team per 82-61.

Il Mega Mozzart Belgrade festeggia la vittoria dell'Adidas Next Generation Tournament
Il Mega di Nikola Djurisic festeggia la vittoria in finale (Euroleague Basketball)

Adidas Next Generation Tournament: la prima tappa

L’Adidas Next Generation Tournament aprirà il sipario con l’evento di Monaco di Baviera in programma dal 20 al 22 gennaio. Il format del torneo è semplice: le quattro squadre presenti in ciascun gruppo si affrontano in un girone all’italiana al termine del quale le prime classificate sono automaticamente qualificate alla fase finale; l’ultimo giorno vengono giocate le finali per il settimo posto, per il quinto posto, per il terzo posto e la finalissima che decreta il vincitore di questa prima tappa.

Questi sono i club che prenderanno parte al torneo nella città bavarese: EA7 Emporio Armani Milano, Real Madrid (vincitrice delle edizioni 2015, 2019 e 2021), ratiopharm Ulm e ALBA Berlino si sfideranno per conquistare il Girone A; Bayern Monaco, NGT Monaco, Panathinaikos e Zalgiris Kaunas (vincitrice delle edizioni 2003 e 2007) si daranno battaglia per primeggiare nel Girone B.

Con ogni probabilità la finale per il primo posto dovrebbe vedere la favorita numero uno Real Madrid affrontare il Next Generation Team di Petteri Koponen, sebbene lo Zalgiris Kaunas sia da tenere d’occhio come squadra pronta a fare lo sgambetto ed inserirsi prepotentemente nel discorso per il titolo.

Adidas Next Generation Tournament: Ones To Watch

Come sempre in questi tornei possiamo trovare prospetti con un palmarès già ricco di premi individuali e trofei conquistati con il proprio club di riferimento; altri invece in grado di emergere come sorprese, poiché capaci di mettersi maggiormente in mostra in competizioni di questo calibro. Tra i numerosi ragazzi presenti, vi presentiamo un giocatore per squadra da tenere assolutamente sotto osservazione.

Mathieu Grujicic – ALBA Berlino (’07, 182cm, PG – Nazionalità: Francese)

Uno dei più giovani dell’intera manifestazione, il playmaker francese di origine serba è l’attrazione principale della squadra berlinese. Il suo arsenale di colpi è pressoché infinito: ha un range di tiro illimitato, si muove bene su entrambe le metà campo ed è un abile rubatore di palloni. Ha già numerose partite con oltre 40 punti segnati con l’U16, non ci sarebbe da stupirsi se fosse tra i più prolifici della tappa bavarese.

Samuele Miccoli – EA7 Emporio Armani Milano (’06, 188cm, SG – Nazionalità: Italiana)

Samuele Miccoli
Samuele Miccoli (FIBA.basketball)

Ha già avuto l’onore di giocare scampoli di partita in Serie A e parliamo di un ragazzo appena 16enne. Sul parquet può controllare il ritmo di gioco a suo piacimento: sa crearsi un convincente tiro dal palleggio, ma adora penetrare in area sfidando il traffico creato dalle difese avversarie. Ciò che più lo caratterizza è la sua leadership, per questo coach Ettore Messina deve averlo ritenuto pronto per debuttare tra i grandi.

Oliver Kullamae – ratiopharm Ulm (’07, 187cm, PG – Nazionalità: Estone)

Rispetto ad altri compagni di squadra forse il suo profilo è il meno altisonante, ma era necessario citarlo sia per la famiglia da cui proviene (il padre è Gert Kullamae e il fratello è Kristian, attuale giocatore del Lietkabelis Panevezys) sia per il tipo di soluzioni che può offrire ai compagni: forte difesa sul portatore e visione di gioco decisamente sopra la media per un ragazzo con ampi margini di miglioramento.

Ismaila Diagne – Real Madrid (’06, 214cm, C – Nazionalità: Senegalese)

Ismaila Diagne
Ismaila Diagne (Orange1BasketBassano.eu)

Difficile non notare le lunghe leve di cui è dotato e la sua presenza nel pitturato. Fisicamente può mettere su altri chili che lo aiutino a dominare anche ad un livello superiore, ma stiamo parlando di un ragazzo di sedici anni alto più di 210 centimetri. È letteralmente impossibile prendergli contromisure: cattura rimbalzi con estrema semplicità, stoppa ogni tentativo di attacco in area e in fase offensiva domina a suo piacimento in post e servito sopra al ferro.

Ivan Kharchenkov – Bayern Monaco (’06, 198cm, SF – Nazionalità: Tedesca)

Se avete sentito parlare di lui è perché Andrea Trinchieri lo ha già fatto debuttare in Bundesliga e lui rispondendo presente con un paio di canestri è diventato il più giovane realizzatore nella storia della lega tedesca. Ala piccola dinamica, dotato di grande personalità e in grado di trattare la sfera come pochi altri pari età; non ha paura di prendersi le responsabilità più importanti durante la partita e gioca con estrema efficienza su entrambe le metà campo.

Alexandros Samontourov – Panathinaikos (’05, 211cm, PF – Nazionalità: Greca)

Alexandros Samontourov
Alexandros Samontourov (FIBA.basketball)

Prototipo dell’ala grande moderna, il greco ha gli occhi di mezzo mondo addosso dopo aver mostrato il suo talento nella scorsa edizione dell’ANGT. Sa fare male nel pitturato e da oltre l’arco, può essere la soluzione principale in attacco e allo stesso tempo il primo rim protector in difesa; senza grossi dubbi sarà lui a guidare la compagine ellenica durante la competizione e ci si aspetta l’ennesimo salto di qualità dal suo gioco.

Dovydas Buika – Zalgiris Kaunas (’07, 194cm, SG – Nazionalità: Lituana)

Piccolo all’anagrafe, ma già formato nel fisico e nello spirito sebbene abbia appena 15 anni. Impressiona la sua intelligenza sul parquet dove può trasformarsi in una macchina da canestri in fase offensiva o in una tenaglia terrificante in fase difensiva. All’Europeo under 16 giocato a Skopje la scorsa estate ha dimostrato di poter stare in campo anche con i più grandi; può essere il dark horse di questa edizione bavarese dell’ANGT.

Illan Pietrus – Next Generation Team Monaco (’05, 192cm, PG – Nazionalità: Francese)

Illan Pietrus
Illan Pietrus (FIBA.basketball)

Fisicamente inizia a non appartenere più a questa categoria ed infatti parteciperà come parte di una selezione dei migliori giocatori in giro per l’Europa. Con le ‘Espoirs’ di Strasburgo sta dominando e questo gli ha garantino alcune presenze con la squadra senior; playmaker prolifico, dotato di ottima visione di gioco e carisma, tanto da essere quasi un “veterano” di questa competizione. Stupisce per shot selection e impegno sui due lati del campo.

Il calendario

Di seguito ecco il programma delle partite:

Venerdì 20 gennaio

  • Ore 9.00 – EA7 Emporio Armani Milano vs ALBA Berlino
  • Ore 11.00 – ratiopharm Ulm vs Real Madrid
  • Ore 13.00 – Panathinaikos vs Next Generation Team Monaco
  • Ore 15.00 – Bayern Monaco vs Zalgiris Kaunas
  • Ore 17.00 – ALBA Berlino vs ratiopharm Ulm
  • Ore 19.00 – Real Madrid vs EA7 Emporio Armani Milano

Sabato 21 gennaio

  • Ore 9.00 – Zalgiris Kaunas vs Next Generation Team Monaco
  • Ore 11.00 – Panathinaikos vs Bayern Monaco
  • Ore 13.00 – ALBA Berlino vs Real Madrid
  • Ore 15.00 – ratiopharm Ulm vs EA7 Emporio Armani Milano
  • Ore 17.00 – Panathinaikos vs Zalgiris Kaunas
  • Ore 19.00 – Next Generation Team Monaco vs Bayern Monaco

Domenica 22 gennaio

  • Ore 10.00 – Finale per il 7° posto
  • Ore 12.00 – Finale per il 5° posto
  • Ore 14.00 – Finale per il 3° posto
  • Ore 16.00 – Finale per il 1° posto

I roster dell’Adidas Next Generation Tournament

Ad una settimana di distanza dalla prima palla a due che darà il via alla tappa di qualificazione di Monaco di Baviera, ecco i nomi dei ragazzi che andranno a comporre le rose delle otto squadre coinvolte, considerando che alcuni roster potrebbe subire variazioni a ridosso della manifestazione.

ALBA Berlino

Centri: Maksym Solomakha (2005); Linus Ruf (2005); Nevio Bennefeld (2007); Amon Doerries (2006); Finn-Friedrich Flasche (2005)

Ali: Paul Raabe (2006); Leo Hylla (2006)

Guardie: Paul Bahn (2006); Eren Simbil (2005); Jack Kayil (2006); Dorian Grosber (2006); Anton Nufer (2006); Finnegan Lehniger (2007); Mathieu Grujicic (2007)

EA7 Emporio Armani Milano

Centri: Luigi Suigo (2007)

Ali: Matteo Todisco (2005); Giulio Volonté (2006); Denis Badalau (2006); Diego Garavaglia (2007); Francesco Marcucci (2005); Giacomo Zanetti (2005)

Guardie: Gianmarco Fiorillo (2005); Davide Toffanin (2006); Theo Anchisi (2005); Riccardo Casella (2006); Riccardo Bortolani (2005); Omar Karem (2007); Achille Lonati (2007); Samuele Miccoli (2006); Gabriel Pozzato (2005)

Bayern Monaco

Centri: Desmond Yiamu (2006)

Ali: Kyle Varner (2005)

Guardie: Jannis Grussendorf (2005); Ivan Kharchenkov (2006); Luka Pesic (2005); Mbida Mengue Didier Alphonse (2006); Ivan Volf (2006); Dominik Dolic (2006)

Next Generation Team Monaco

Centri: Ilay Dolinski (2005); Riccardo Greppi (2005); Josip Pavkovic (2006)

Ali: Frederick Erichsen (2006); Renars Sondors (2005); Mohamed Diawara (2005); Jakub Szumert (2005)

Guardie: Wei Lun Zhao (2005); Leonardo Valesin (2006); Illan Pietrus (2005); Lucas Giovannetti (2005); Esli Edigin (2005)

Panathinaikos

Centri: Obinna Williams Ezeja (2005); Evangelos Adamopoulos (2006)

Ali: Christos Stampoulis (2006); Nikolaos Touliatos (2005); Nikolaos Evangeliou (2006); Lykourgos Vasilantonakis (2006); Georgios Xoxakos (2005); Alexandros Samontourov (2005)

Guardie: Dimitrios Zervos (2006); Dimitrios Athanasopoulos (2006); Andreas Koustenis (2006); Kanstantinos-Iason Georgiadis (2005); Dionysios Toumazatos (2005); Michail-Angelos Kallianotis (2006); Neoklis Avdalas (2006)

ratiopharm Ulm

Centri: Eric Reibe (2006)

Ali: Benjamin Koppke (2005); Guillaume Schoentgen (2006); Niko Jerkic (2007); Milo Murray (2007); Kjell Baumann (2006); Jonas Zilinskas (2006)

Guardie: Marko Rosic (2005); Oliver Kullamaee (2007); Jordan Mueller (2006); Jervis Scheffs (2007); Felix Bolkart (2006); Joel Cwik (2006); Stefan Mihaylov (2005); Luca Sarnowska (2006)

Real Madrid

Centri: Ismaila Diagne (2006); Mor Massamba Diop (2005); Amadou Traore (2007); El Hadji Sidi Makhtar Gueye (2007)

Ali: Asier Miguel (2006); Hugo Gonzalez (2006); Szymon Nowicki (2005); Jesus Santano (2006); Mitar Bosnjakovic (2006)

Guardie: Aksel Laso (2006); Kyllian Michee (2007); Egor Demin (2006); Abel Delicado (2005); Jan Vide (2005)

Zalgiris Kaunas

Centri: Nedas Raupelis (2006); Dominykas Daubaris (2007); Mantas Kocanas (2005); Aleksas Bieliauskas (2005); Avtandil Bakhtadze (2007)

Ali: Mantas Juzenas (2006); Vytautas Zygas (2005); Armandas Bancevicius (2006); Justas Stonkus (2005); Augustas Navickas (2005); Dovydas Buika (2007); Kevinas Sacas (2006)

Guardie: Kristupas Kepezinskas (2005); Mantas Laurencikas (2006); Deividas Zukauskas (2005); Jokubas Rudaitis (2006)

L'Adidas Next Generation Tournament va in scena a Belgrado con vista sulle finali
Nella capitale serba conosceremo chi seguirà Real Madrid, Joventut Badalona e Barcellona alle ANGT Finals...
L'Adidas Next Generation Tournament si ferma sulle coste di Zara
In Croazia, un'altra spagnola potrebbe raggiungere Real Madrid e Joventut Badalona alla fase finale.
L'Adidas Next Generation Tournament prosegue verso Patrasso
Dopo la tappa di Monaco di Baviera, voliamo in Grecia per il secondo torneo di qualificazione.

POTREBBERO INTERESSARTI

L'Adidas Next Generation Tournament va in scena a Belgrado con vista sulle finali
Nella capitale serba conosceremo chi seguirà Real Madrid, Joventut Badalona e Barcellona alle ANGT Finals...
L'Adidas Next Generation Tournament si ferma sulle coste di Zara
In Croazia, un'altra spagnola potrebbe raggiungere Real Madrid e Joventut Badalona alla fase finale.
L'Adidas Next Generation Tournament prosegue verso Patrasso
Dopo la tappa di Monaco di Baviera, voliamo in Grecia per il secondo torneo di qualificazione.

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.

Overtime

Storie a spicchi

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.