Mega Belgrade ANGT Champions 2022
Il Mega MIS Belgrade proverà a bissare il successo del 2022 (Euroleague Basketball)

L’Adidas Next Generation Tournament va in scena a Belgrado con vista sulle finali

Nella capitale serba conosceremo chi seguirà Real Madrid, Joventut Badalona e Barcellona alle ANGT Finals di Kaunas

Al termine del terzo torneo di qualificazione giocatosi a Zara, il Barcellona ha fatto en plein portando a tre le vittorie delle squadre spagnole in altrettante edizioni. Il cammino dei catalani non è mai stato realmente in discussione nonostante qualche intoppo a partita in corso, il quale però non ha compromesso il loro record al termine dell’Adidas Next Generation Tournament. Dopo le vittorie contro Helsinki Basketball Academy, NGT Zadar e Zadar nella fase a gironi, è arrivato l’agile successo in finale per 54-81 nel derby tutto iberico contro il Casademont Zaragoza. Al termine della manifestazione, il lituano Kasparas Jakucionis – smanioso di giocare le finali in casa propria – è stato premiato MVP del torneo.

A prevalenza spagnola il miglior quintetto del torneo che però è riuscito a dare grande soddisfazione anche al nostro paese. Oltre al Most Valuable Player, Kasparas Jakucionis, il Barcellona è stato rappresentato anche da Dame Sarr, prodotto di Orange1 Bassano e futuro cardine della nazionale italiana; Lucas Langarita del Casademont Zaragoza, Mouhamed Faye del Next Generation Team in prestito da Reggio Emilia, e Toni Bilic del Cedevita Olimpija Ljubljana hanno completato l’All-Tournament Team.

Il terzo posto ottenuto da Petteri Koponen con il suo Next Generation Team Zadar è stato quanto di più vicino ad una vittoria. I ragazzi allenati dal coach finlandese hanno dominato la prima sfida contro Zadar (67-91), sono stati sconfitti solo negli ultimi minuti del quarto periodo dal Barcellona (76-85) e hanno infine ottenuto altre due vittorie: quella schiacciante per 64-93 contro l’Helsinki Basketball Academy e quella per 68-81 nella finale valida per il terzo posto contro il Cedevita Olimpija Ljubljana.

Deludente invece l’ultimo posto della Stella Azzurra Roma che dopo aver aperto con una vittoria il suo torneo (70-79 contro il Cedevita), è andata prima a sbattere contro il muro del Casademont Zaragoza (51-64) in una sfida tutta difensiva e successivamente ha lasciato il Maccabi Tel Aviv padrone di surclassarla 75-96 in una gara che poteva valere una finale per il terzo posto. Nella finale di consolazione, k.o. anche contro la non irreprensibile Helsinki Basketball Academy per 84-92.

Kasparas Jakucionis
Kasparas Jakucionis premiato MVP dell’Adidas Next Generation Tournament di Zara

Adidas Next Generation Tournament: la quarta tappa

Se vi foste spaventati all’idea di non trovare coinvolta nessuna squadra di Belgrado, ecco il posto giusto dove fare la classica scorpacciata. L’ultima tappa di qualificazione dell’Adidas Next Generation Tournament si svolgerà proprio nella città più importante della Serbia, la quale dal 31 marzo al 2 aprile ci garantirà spettacolo e per la prima volta quest’anno potrebbe non riservare gioie all’unica compagine spagnola coinvolta.

Queste riportate di seguito saranno le otto squadre a contendersi l’accesso alle Finals di Kaunas: Crvena Zvezda Belgrade (Stella Rossa Belgrado), Valencia Basket, Partizan Belgrade e NGT Belgrade daranno vita ad interessanti battaglie per primeggiare nel Girone A; Umana Reyer Venezia, Mega MIS Belgrade, PFBB INSEP Paris e Anadolu Efes Istanbul porteranno la loro grinta per conquistare il primo posto nel Girone B.

L’edizione forse meno scontata delle tre precedenti avrà un alto tasso di derby, sicuramente quello tra Stella Rossa e Partizan potrà valere un primo posto anche se la costante spagnola e l’interessantissimo Selection Team renderanno tutto molto incerto. Non farà eccezione l’altro gruppo, con la sfida tra le favoritissime Mega e INSEP tenuta appositamente come ultima sfida del sabato sera; tuttavia, Venezia ed Efes saranno pronte a fare lo sgambetto fin dalla prima giornata.

Adidas Next Generation Tournament: Ones To Watch

Il monopolio delle compagini capitoline ci costringerà senza dubbio ad ammirare i futuri talenti che un giorno verranno selezionati per rappresentare la nazionale serba. Questo però non dovrà distogliere l’attenzione dagli altri diamanti grezzi presenti al torneo, con un occhio di riguardo sempre alla rappresentanza tricolore portata dall’Umana Reyer Venezia (e da Nicholas Errica che sarà parte del Selection Team di Belgrado) e all’istituto di Parigi che negli anni ha contribuito a formare i migliori giocatori del territorio transalpino.

Deniz Gokpinar – Anadolu Efes Istanbul (’06, 196cm, SF – Nazionalità: Turca)

Dopo essersi distinto agli europei U16 di Skopje la scorsa estate, il palcoscenico dell’Adidas Next Generation Tournament potrà essergli decisamente d’aiuto vista la sua crescita a livello fisico e tecnico. La sua taglia gli consente di occupare sia la posizione di esterno sia di ala grande come lungo aggiuntivo; grazie alla sua attenzione per i dettagli, sfrutta i movimenti off the ball per anticipare l’avversario e dare alla sua squadra punti da seconde occasioni.

Miroslav Bogdanovic – Crvena Zvezda Belgrade (’06, 196cm, SG – Nazionalità: Serba)

Ammirato con la divisa dell’Orange1 Bassano e con quella della nazionale serba, questo ragazzo ha tutto per prendersi sulle spalle la Stella Rossa e portarla in fondo al torneo. Realizzatore su tre livelli con il fisico per assorbire ogni sorta di contatto; ha un rilascio morbido, sa crearsi le occasioni dal palleggio ma non disdegna il tiro in catch & shoot. La sua tenacia lo sta portando a diventare anche un valido aiuto nella metà campo difensiva, tra palloni intercettati e quelli strappati dalle mani dell’avversario.

Miroslav Bogdanovic
Miroslav Bogdanovic (FIBA.basketball)

Bogoljub Markovic – Mega MIS Belgrade (’05, 212cm, PF/C – Nazionalità: Serba)

Siamo abituati a vedere questa squadra portare alla ribalta futuri campioni e questa ala/centro non fa esclusione. Per altezza si potrebbe pensare subito ad un centro cattura rimbalzi e ‘stoppatutto’; invece abbiamo di fronte un’ala versatile con grande proprietà di palleggio, capacità nel correre il campo e con il fiuto per trovare la retina. In difesa contro di lui è vietato l’accesso, perché sa come sfruttare tutti i suoi centimetri e quelle lunghe braccia per distruggere i sogni degli attaccanti avversari.

David Mirkovic – NGT Belgrade (’06, 205cm, PF – Nazionalità: Montenegrina)

Protagonista con la maglia della nazionale del Montenegro durante gli Europei U16 di Skopje, questa ala grande ha tutti i mezzi necessari per rubare la scena e trascinare il Selection Team lontano. Mani educate che gli permettono di essere letale da oltre l’arco e nel pitturato; visione di gioco e playmaking sono da guardia navigata, inoltre è uno straordinario rimbalzista grazie alla sua capacità di tagliare fuori. A vederlo giocare si rivedono – con le dovute proporzioni – sprazzi di un giovane Nikola Jokic.

David Mirkovic
David Mirkovic (FIBA.basketball)

Viktor Mikic – Partizan Belgrade (’05, 210cm, C – Nazionalità: Serba)

Fisico, maturità, carisma ed una serie sconfinata di pregi per un ragazzo che a 17 anni ha già giocato un’edizione dell’ANGT, ma soprattutto ha debuttato con la prima squadra di fronte ad un palazzetto pieno e rumoroso. La sua grande presenza a rimbalzo è pari alla sua capacità di giocare in post basso e sorprendere l’avversario con una virata che lo manda a canestro; inoltre stoppa, recupera palloni e subisce grandi quantità di falli, ma la parte più divertente sarà il suo pick and roll con il compagno Savo Drezgic.

Nolan Traore – PFBB INSEP Paris (’06, 190cm, PG – Nazionalità: Francese)

L’assenza di Ilane Fibleuil mette sulle spalle del giovane playmaker la pressione di guidare l’istituto parigino, da sempre una delle compagini favorite per giocare la finalissima. Il francese combina un’eccellente fase offensiva ad una più che solida fase difensiva. Si intende alla perfezione con i lunghi sul pick and roll, ha la capacità di crearsi un tiro convincente sia entro sia oltre l’arco e abilità nel gioco uno contro uno; nell’altra metà campo tiene alta principalmente la pressione sul portatore, ma sa essere una spina nel fianco anche nella difesa a palla lontana.

Nolan Traore
Nolan Traore (FIBA.basketball)

Andrea Gattel – Umana Reyer Venezia (’05, 190cm, SG – Nazionalità: Italiana)

Probabilmente non il giocatore di maggior spicco per i lagunari, ma certamente quello più determinato e costante sulle due fasi. La sua dimensione da spot-up shooter lo rende uno dei più letali tiratori da tre del panorama italiano; tuttavia, le lunghe braccia, il fisico longilineo e la sua resistenza ai contatti gli permettono di essere anche un eccellente penetratore d’area. Se non sarà della partita dalla palla a due, potrà certamente tornare utile come arma in più in uscita dalla panchina.

Sergio De Larrea – Valencia Basket (’05, 198cm, PG – Nazionalità: Spagnola)

È alla terza esperienza in questo torneo e vanta già due presenze in Eurolega nonostante la carta d’identità lo posizioni tra i più giovani della sua leva. Il suo palleggio e i suoi cambi di direzioni portano gli avversari a doversi preoccupare delle proprie caviglie; la sicurezza nei propri mezzi e la padronanza di essi gli permettono di pensare più velocemente rispetto ai pari età. Può segnare da tre punti, dalla media o in prossimità del ferro, ma il fiore all’occhiello del suo basket è il database di playmaking e passaggi che lo rendono speciale.

Sergio De Larrea
Sergio De Larrea (FIBA.basketball)

Il calendario

Venerdì 31 marzo

  • Ore 09:00 – Crvena Zvezda Belgrade vs Valencia Basket
  • Ore 11:00 – Partizan Belgrade vs NGT Belgrade
  • Ore 13:00 – Umana Reyer Venezia vs Mega MIS Belgrade
  • Ore 15:00 – PFBB INSEP Paris vs Anadolu Efes Istanbul
  • Ore 17:00 – Crvena Zvezda Belgrade vs Partizan Belgrade
  • Ore 19:00 – Valencia Basket vs NGT Belgrade

Sabato 1 aprile

  • Ore 09:00 – Mega MIS Belgrade vs Anadolu Efes Istanbul
  • Ore 11:00 – Umana Reyer Venezia vs PFBB INSEP Paris
  • Ore 13:00 – Partizan Belgrade vs Valencia Basket
  • Ore 15:00 – NGT Belgrade vs Crvena Zvezda Belgrade
  • Ore 17:00 – Anadolu Efes Istanbul vs Umana Reyer Venezia
  • Ore 19:00 – PFBB INSEP Paris vs Mega MIS Belgrade

Domenica 2 aprile

  • Ore 10:00 – Finale per il 7° posto
  • Ore 12:00 – Finale per il 5° posto
  • Ore 14:00 – Finale per il 3° posto
  • Ore 16:00 – Finale per il 1° posto

I roster dell’Adidas Next Generation Tournament

Ecco le liste ufficiali presentate dalle otto squadre partecipanti al torneo di Belgrado, quarto concentramento dell’Adidas Next Generation Tournament. Sebbene questi siano i roster finali, è possibile effettuare aggiunte o sostituzioni in caso di infortunio o indisponibilità del giocatore.

Anadolu Efes Istanbul

Centri: Salih Altuntas (2006); Efe Demirel (2005); Tufan Bas (2006)

Ali: Berkay Donmez (2005); Kaan Tarla (2005); Deniz Gokpinar (2006); Yaman Alisan (2006); Cemal Cindoruk (2006); Tolga Oz (2005)

Guardie: Melih Tunca (2005); Efe Can (2006); Kaan Onat (2007)

Crvena Zvezda Belgrade

Centri: Dimitrije Kovacevic (2006); Aleksa Vlajic (2006); Pavle Misic (2005); Ognjen Lukic (2005); Andrija Vukovic (2005)

Ali: Lazar Gacic (2005); Lazar Gagic (2005); Vasilije Dabic (2005)

Guardie: Novak Bjelica (2006); Miroslav Bogdanovic (2006); Vuk Drobnjakovic (2005); Relja Radovanovic (2005); Petar Avlijas (2005); Andrej Kostic (2006); Nikola Topic (2005); Andrej Lucic (2007)

Mega MIS Belgrade

Centri: Abdramane Siby (2006)

Ali: Vuk Sipcic (2005); Bogoljub Markovic (2005); Ognjen Nikolic (2006); Danilo Dozic (2005); Filip Jovic (2005)

Guardie: Miodrag Gacic (2006); Luka Savanovic (2005); Asim Djulovic (2005); Andrej Musicki (2005); Urban Kroflic (2006); Rade Zecevic (2005); Ian Lazarevski (2007); Ognjen Srzentic (2007); Petar Milosavcevic (2006)

Next Generation Team Belgrade

Centri: Florian Rijkers (2005); Filip Malesevic (2005)

Ali: Vasilije Todorovic (2005); Alexandre Huguet (2006); Demir Dogan (2006); Alvaro Folgueiras (2005); David Mirkovic (2006)

Guardie: Nicholas Errica (2005); Dino Subasic (2006); Emir Sivas (2005); Nikas Stuknys (2005); Luka Alavidze (2005); Omer Suljanovic (2005)

Partizan Belgrade

Centri: Stefan Plisnic (2006); Viktor Mikic (2005); Matija Tomasevic (2005); Daris Sijaric (2007)

Ali: Djordje Sekularac (2007); Fedor Vuksanovic (2006); Marko Rados (2006); Mladen Milicevic (2006); Aleksa Dimitrijevic (2006)

Guardie: Uros Danilovic (2007); Savo Drezgic (2006); Aleksandar Goljovic (2007); Aleksa Zdravkovic (2006); Jovan Jovanovic (2005); Luca-Ionut Illes (2007)

PFBB INSEP Paris

Centri: Wilson Jacques (2005); Maxim Logue (2005)

Ali: Hugo Yimga Moukouri (2008); Mohamed Diakite (2006); Yannis Allard (2007); Kevin Amoussa (2006); Henri-Soprano Mboungolo Mounanga (2006); Jonas Boulefaa (2007); Noa Essengue (2006)

Guardie: Nolan Traore (2006); Talis Soulhac (2006); Theo Pichard (2005)

Umana Reyer Venezia

Centri: Giovanni Pieropan (2005); Gloris Tambwe (2005)

Ali: Federico Natale (2006); Francesco Eramo (2007); Tommaso Presutto (2005)

Guardie: Andrea Gattel (2005); Pietro Iannuzzi (2006); Sebastiano Pellizzon (2006); Filippo Dalla Francesca (2006); Nicolas Tanfoglio (2005); Francesco Barbero (2005)

Valencia Basket

Centri: Szymon Jan Borowski (2006); Jorge Carot (2006); David Barbera (2005); Nicolas Gomez (2007)

Ali: Adrian Salvador (2005); Diego Holgado (2006); Gerard Villarejo (2006); Salvador Gallego (2006)

Guardie: Daniel Salvador (2006); Sergio De Larrea (2005); Lucas Mari (2005); Pablo Silla (2005)

L'Adidas Next Generation Tournament si ferma sulle coste di Zara
In Croazia, un'altra spagnola potrebbe raggiungere Real Madrid e Joventut Badalona alla fase finale.
L'Adidas Next Generation Tournament prosegue verso Patrasso
Dopo la tappa di Monaco di Baviera, voliamo in Grecia per il secondo torneo di qualificazione.
Volare con Khalifa Diop e Ismaël Kamagate
Anatomia di due dei talenti più talentuosi d'Europa tra i lunghi, e non solo.

POTREBBERO INTERESSARTI

L'Adidas Next Generation Tournament si ferma sulle coste di Zara
In Croazia, un'altra spagnola potrebbe raggiungere Real Madrid e Joventut Badalona alla fase finale.
L'Adidas Next Generation Tournament prosegue verso Patrasso
Dopo la tappa di Monaco di Baviera, voliamo in Grecia per il secondo torneo di qualificazione.
L'Adidas Next Generation Tournament parte da Monaco di Baviera
Iniziamo il nostro percorso alla scoperta dell'ANGT, che parte dalla Germania.

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.

Overtime

Storie a spicchi

Non perdere nemmeno una storia. Iscriviti alla nostra newsletter.